SS. COSMA E DAMIANO: UNA DENUNCIA PER SESRCIZIO ABUSIVO DI PROFESSIONE

L’8 novembre 2010, alle ore 14.00 circa, i Carabinieri della  locale stazione, nell’ambito del servizio finalizzato al contrasto del fenomeno di attività lavorative abusive,  deferiva in stato libertà per i reati di “esercizio abusivo della  professione e raccolta non autorizzata di rifiuti speciali pericolosi” C. F., 43enne del luogo, censurato.
L’uomo,  a conclusione di  accertamenti veniva sorpreso a svolgere la professione abusiva di meccanico all’interno del proprio capannone, avente dimensioni mt 12 x 8,  adibito ad officina meccanica, priva di  licenza, con all’interno, in particolare,  2 ponti elevatori per autovetture, 1 braccio meccanico sollevatore per auto, 1 banco di lavoro in ferro con attrezzi e chiavi da lavoro varie, nonché  attrezzistica varia per riparazione automezzi, il tutto posto sotto sequestro unitamente a 15 autovetture, parcheggiate, in riparazione  i cui proprietari  sono in via di identificazione.
Nel corso del servizio, infine, i militari operanti sequestravano, al fine di consentire approfonditi accertamenti, 2 vasche di decantazione piene di acqua e sostanza oliosa, presumibilmente derivante da scarichi di oli usati, rinvenute nella parte retrostante delmanufatto.

Comments are closed.

h24Social