CAPITANERIA DI PORTO: OPERAZIONE A LARGA SCALA DENOMINATA “TALASSO”

Nel periodo compreso tra il 18 e il 24 ottobre la guardia costiera ha effettuato l’operazione “Talasso”, che ha visto impegnato in circa 7500 controlli, 4000 uomini su tutto il territorio nazionale. Questo impegno a larga scala ha consentito di sequestrare 39 tonnellate di prodotto ittico, elevare oltre 600 sanzioni amministrative, ed accertare 843 violazioni (400 per mancanza di tracciabilità, 119 per cattivo stato di conservazione, 74 per frodi alimentari, 57 per pesca illegale e 56 per pescato sotto misura) dati che sottolineano l’attenzione che viene posta alla tutela del consumatore, cos’ì come dichiarato dallo stesso ministro delle risorse agricole, alimentari, forestali e del mare  On. Giancarlo Galan: “Questo genere di operazioni rimarcano l’attenzione che, grazie alla costante vigilanza affidata la personale delle capitanerie di porto-guardia costiera, poniamo a tutela dei consumatori”.
Nell’ambito di questa vasta operazione, il personale del compartimento marittimo di Gaeta coordinati dal comandante Francesco Tomas ha condotto su tutto il territorio di giurisdizione una azione tea ad accertare ogni violazione, sia a mare che a terra, in seno all’intera filiera della pesca.
Questo impegno degli uomini e delle donne del compartimento gaetano ha permesso di accertare violazioni per pesca sottocosta con turbosoffianti con conseguente sequestro del prodotto ittico (particolarmente dannose per l’ambiente marino), frode in commercio presso un ristorante per la vendita come fresco di prodotto ittico congelato, il sequestro di rete a strascico per pesca i zona vietata, tre illeciti per mancanza di tracciabilità del prodotto.

Comments are closed.

h24Social