LAZIO: PRESTO UNA LEGGE REGIONALE SULL’INFANZIA

“L’impegno che oggi voglio assumere, interpretando il sentimento di tutto il Consiglio regionale ed accogliendo l’appello fatto dal Garante, è quello di lavorare per l’approvazione di una legge regionale sull’infanzia”. Lo ha dichiarato, questa mattina, il presidente del Consiglio regionale Mario Abbruzzese in occasione della presentazione della nuova sede del Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza del Lazio che aprirà i battenti a Frosinone, presso gli uffici dell’assessorato regionale ai Rapporti con gli Enti Locali e politiche per la sicurezza.

“Questa iniziativa conclude il progetto di decentramento delle funzioni e delle attività dell’ufficio in tutte le province del Lazio – ha spiegato il Garante Francesco Alvaro – un impegno che in questi anni ha favorito la diffusione e lo scambio sui temi legati alla tutela dei minori e dei loro diritti con tutti i soggetti, istituzionali e non, presenti nei vari territori. Quella del Garante è una figura che ha valore nella misura in cui va incontro alle situazioni di fragilità e stimola le risorse esistenti sul territorio”.
“Oggi coroniamo un sogno – ha detto il presidente Abbruzzese – l’apertura di questa sede è molto importante perché completa la strategia organizzativa di un ufficio che sta lavorando con grande serietà e sensibilità per tutelare le fasce d’età più fragili. L’impegno dell’Istituzione che presiedo – ha concluso – è quello di cercare un rapporto continuo con i territori e di lavorare per garantire ai giovani un futuro più sereno”.

“Inizieremo subito a lavorare con le associazioni del terzo settore e con i servizi del territorio – ha poi annunciato il Garante – per mettere a punto un sistema di intervento sulle fragilità dell’infanzia, a cominciare dalla formazione dei tutori volontari”. “Quest’ufficio sarà un elemento di sintesi e di sinergia con le associazioni – ha aggiunto l’assessore ai rapporti con gli Enti locali e politiche per la sicurezza Giuseppe Cangemi – che fanno una politica sociale diretta e di grande professionalità. L’apertura di questa sede è espressione della volontà della Regione di essere più vicina alle esigenze dei territori e della cittadinanza”. “Avevamo sognato l’apertura di quest’ufficio sin da quando abbiamo istituito la figura del Garante – ha dichiarato, infine, la presidente della commissione Sanità del Consiglio regionale Alessandra Mandarelli – è un segnale che dimostra come i principi virtuosi non vengono mai abbandonati se ci sono persone valide a portarli avanti”.

Hanno partecipato all’evento l’europarlamentare Alfredo Pallone, l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Frosinone Massimo Calicchia, il viceprefetto di Frosinone Francesco Vetrano e il presidente di Unicef Lazio Alfonso De Biasio.

Comments are closed.

h24Social