DISSEQUESTRATO IL PONTILE CICCIO NERO, ATTESA PER GLI ALTRI OTTO

ponzaDisposto ieri il dissequestro del pontile Ciccio Nero a Ponza. A deciderlo il  Tribunale di Latina Tiziana Coccoluto che, con questa decisione, apre uno spiraglio nella vicenda dei dieci pontili sequestrati l’estate scorsa. Ancora otto restano quelli inaccessibili ma sull’isola si attendono con fiducia le prossime decisioni del Tribunale che potrebbero portare alla riapertura di tutti gli approdi, mai così necessari dopo l’ultima chiusura, per pericolo crolli, del sentiero per le cosiddette Piscine Naturali. E dopo che l’Autorità di Bacino ha rilevato come il 97% delle coste ponzesi sarebbe a rischio.  Soddisfatto del dissequestro l’assessore al demanio Franco Schiano: «Ora posso anche dimettermi – si è schernito l’assessore -. Spero che anche per gli altri pontili si segui la procedura di dissequestro utilizzata per Ciccio Nero». Nel frattempo, la Regione Lazio ha deciso di inviare sull’isola un pool di esperti per valutare l’effettiva sicurezza dell’isola. Da par suo Schiano ha, invece, introdotto un servizio di protezione civile volontario (è previsto il solo rimborso dei pasti), con due potenti gommoni che pattugliano tutto il giorno, dalle 11 alle 20, le coste ponzesi, invitando ad allontanarsi dalle calette ritenute pericolose quelle imbarcazioni che troppo vi si accostano.

Comments are closed.

h24Social