FORMIA: IN MANETTE COMPONENTE DI ORGANIZZAZIONE CRIMINALE PROVENIENTE DALLA POLONIA

polizia-formiaNel corso dei servizi di controllo del territorio il personale del Commissariato di P.S. Gaeta diretto dal dott. Paolo DI FRANCIA, nella mattinata di ieri ha tratto in arresto A. M. P. nata nel 1983 in Polonia, colpita da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Trieste nell’ambito del procedimento penale che la vede protagonista di un’organizzazione criminale che dal 2000 in poi si è resa responsabile di numerosissimi reati contro il patrimonio ai danni di esercizi commerciali siti in Italia ed all’estero. Il gruppo criminale è costituito da 23 persone connazionali già arrestate in varie parti d’Italia.

L’organizzazione che faceva capo in Polonia era composta da un gruppo centrale che organizzava cellule operative che si trasferivano in Italia per commettere furti. Principalmente si trattava di prodotti cosmetici che poi venivano introdotti nel mercato polacco, attraverso collaudati canali di ricettatori locali.

Il gruppo si avvaleva di autovetture dotate di doppiofondo appositamente creato per nascondere la refurtiva da reimmettere nel mercato polacco, nonché di strumenti elettronici antitaccheggio e di punti di appoggio costituiti da appartamenti locati in Italia dall’organizzazione che aveva risorse finanziare dedicate per coprire eventuali le spese legali.

Le cellule in Italia venivano coordinate da un livello superiore che indicava i punti di appoggio logistico e legale. In caso di necessità venivano approntate false fatture attestanti la legittimità del possesso delle merci rinvenute dalle forze dell’ordine.

La presenza della donna in Italia era stata segnalata da qualche tempo alle squadre di polizia giudiziaria delle Questure del Centro Italia e la stessa è stata sorpresa all’interno di un albergo di questo litorale probabilmente in vacanza. Gli agenti del commissariato hanno atteso il momento propizio per effettuare l’arresto associando A. M. P.  presso il carcere di Rebibbia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Comments are closed.

h24Social