ATTIVITA’ DI CONTRASTO ALLE NAVI SUB-STANDARD AL PORTO DI GAETA

dsc06893-01E’ terminata nella tarda serata di ieri l’attività, che ha visto impiegato il personale militare della guardia costiera di Gaeta.
Infatti, il nucleo di Port State Control, a seguito di dettagliata, attività ispettiva ha sottoposto a detenzione un’unità mercantile di nazionalità della repubblica del Togo. Tale provvedimento di detenzione è stato emesso a seguito di riscontrate gravi deficienze strutturali ritenute potenzialmente pericolose per la sicurezza della navigazione e per la salvaguardia della vita umana in mare.
L’unità, attualmente detenuta agli ormeggi della banchina denominata “commerciale” del porto di Gaeta, verrà sottoposta a successive ispezioni per la verifica dell’ottemperanza alle disposizioni impartite dagli ispettori operanti prima di poter essere nuovamente autorizzata a partire per il successivo porto o cantiere di riparazione.
Al proprietario della nave ed al suo armatore oltre ad essere deferiti alla competente autorità giudiziaria territorialmente competente per i successivi provvedimenti di  legge per la convenzioni internazionali in materdsc06925-01ia, verranno applicate le pesanti sanzioni pecuniarie previste dal decreto ministeriale in data 28 ottobre 2009 ed in ottemperanza alle disposizioni impartite dal comando generale del corpo delle capitanerie di porto  guardia costiera.
Quest’attività finalizzata al contrasto delle navi considerate sub-standard, alla tutela della sicurezza della navigazione e dell’ecosistema marino, continuerà con il massimo impegno e verrà ulteriormente intensificata in ottemperanza della nuova direttiva europea ed al nuovo regime ispettivo in vigore. L’attività del tipo “bulk cargo” autorizzata al carico di merce alla rinfusa sarebbe dovuta partire nel tardo pomeriggio per il prossimo porto.

Comments are closed.

h24Social