BUON SANGUE NON MENTE

carabinieri3Il 5 marzo 2010, i Carabinieri di Norma unitamente ai militari della Stazione CC. di Cori, a conclusione di attività di rintraccio di due giovani autori di furti tentati e consumati nei Comuni di Cori e Norma, fermavano due minori di etnia zingara che venivano accompagnati presso il Campo Rom di Roma ed affidati ai rispettivi genitori. Nella circostanza si accertava che la madre di uno di loro, J. S., 34enne padovana, era ricercata in ottemperanza di un provvedimento del Tribunale per i Minorenni di Firenze emesso in data 5 ottobre 2007.
La donna, è stata tratta in arresto ed associata  presso la Casa Circondariale di Roma Rebibbia, questa, deve espiare una pena residua di nove mesi e diciannove giorni di reclusione  per reati contro il patrimonio.
Nello stesso contesto veniva  deferita in stato di libertà  per i reati  di “ abbandono di persona minore, ed inosservanza dell’obbligo dell’istruzione elementare dei minori” P. S., 29enne serba, di fatto domiciliata  presso il  campo Rom,  genitore di uno dei due minori, alla quale veniva affidato anche l’altro.

Comments are closed.

h24Social