POLVERIERA TRABACCO, 500mila EURO DALLA REGIONE PER IL SECONDO STRALCIO

polveriera-trabaccoInizieranno nei prossimi giorni i lavori di restauro e recupero dell’ex polveriera Trabacco che questa estate è stata oggetto di un primo intervento grazie all’utilizzo di 450mila euro di fondi regionali, erogati dalla direzione Beni e Attività Culturali, e di 50mila euro messi a disposizione dal Comune. Questo secondo stralcio, invece, è interamente a carico della Regione, tramite fondi della direzione Ambiente e Cooperazione tra i popoli, per un importo di 500mila euro che rientrano all’interno dell’accordo di programma quadro «Aree sensibili: parchi e riserve». L’intervento, in accordo con il Parco Riviera d’Ulisse, prevede che l’immobile sia destinato ad esposizioni permanenti a tema faunistico.

“Prosegue l’attuazione del programma di interventi del recupero degli immobili storici all’interno dell’area protetta di Monte Orlando che si arricchisce di strutture fruibili sia dai nostri concittadini e dai tanti turisti nell’ambito del rispetto ambientale e della conservazione e ristrutturazione storica degli immobili. L’idea di area museale aperta, iniziata con le amministrazioni di centrosinistra, trova sempre più concretezza con interventi di importanza trasversale sul territorio tramite l’utilizzo di fondi regionali ai quali si è più volte acceduto grazie la bontà e la qualità della progettualità – afferma l’Assessore ai Lavori Pubblici, Cosmo Di Perna – È inoltre imminente la procedura di aggiudicazione per l’intervento di recupero e restauro della polveriera Carolina che chiuderà gli interventi di recupero delle tre grandi polveriere su Monte Orlando che costituiranno il centro didattico-divulgativo delle bellezze del parco. Queste opere possono assumere una rilevante importanza turistica per i tantissimi frequentatori del Parco. In quest’ottica è importante che si uniscano alla bellezza e varietà del nostro patrimonio naturalistico anche delle strutture e dei servizi che permettano al Parco, e quindi alla città, di compiere un salto di qualità”.

Comments are closed.

h24Social