SIMULAVANO INCIDENTI STRADALI, ARRESTATI DALLA STRADALE DUE PREGIUDICATI DI APRILIA

stradale-latinaNel tardo pomeriggio di ieri (14 gennaio 2010) personale della sezione di polizia stradale di Latina, ha tratto in arresto per concorso in estorsione due pregiudicati di Aprilia, G.D.G. 35Enne e F.S. Di 30anni. I due avevano da tempo affinato una tecnica delinquenziale che consisteva nel provocare un falso incidente stradale, simulando la rottura dello specchietto retrovisore esterno del proprio veicolo.
Alla vittima veniva in seguito chiesto -a volte anche con toni minacciosi- il corrispettivo del danno in denaro contante.
Il trend di crescita di analoghi episodi ha interessato anche la provincia pontina, e di conseguenza la sezione di polizia stradale di Latina ha predisposto specifici servizi finalizzati all’identificazione degli occupanti di una renault twingo azzurra, un uomo ed una donna, che già èrano stati segnalati ad Aprilia con lo scopo di individuare la prossima vittima.
Un settantaduenne, pensionato di una ditta di prodotti chimici, mentre ritornava nella propria dimora a bordo della sua vecchia fiat punto,  ha udito un forte urto proveniente dalla parte destra dell’auto, danneggiando lo specchietto retrovisore.
L’anziano dopo essersi dapprima fermato, ha ripreso poi la marcia per poche centinaia di metri, sino alla propria abitazione, dove è stato raggiunto dagli occupanti della twingo.
Il 35enne sceso dalla macchina con atteggiamento spavaldo ed arrogante, addossava la responsabilità del sinistro all’anziano signore, chiedendo con fare minaccioso 150 euro come risarcimento dello specchietto.
Nei confronti del pensionato è stata quindi inoltre esercitata una violenza privata, impedendogli di potersi allontanare dalla posizione con cui la coppia lo aveva obbligato a stazionare
Attraverso ripetute minacce l’anziano e spaventato signore è stato prima costretto a citofonare alla moglie per chiedere se in casa avessero la somma richiesta, alla risposta negativa della consorte, i due malviventi hanno fatto salire il pensionato sulla twingo e lo hanno accompagnato ad un bancoposta di Aprilia per un prelievo, a tal punto sono intervenuti gli agenti del distaccamento di polizia stradale di Aprilia, già appostati in borghese, che hanno tratto in arresto i due furfanti, dopo un breve inseguimento all’interno del centro abitato.
Gli arrestati sono stati trasportati presso la sezione di polizia stradale di Latina, sottoposti ai rilievi fotosegnaletici e dattiloscopici.
Il sostituto procuratore dott.ssa Riva ha disposto il rito direttissimo. Al termine dell’udienza il Tribunale di Latina ha convalidato gli arresti e ristretto in carcere l’uomo, che risulta inoltre essere già stato arrestato in altre province per gli stessi reati.

Comments are closed.

h24Social