OMICIDIO A LATINA, UCCISO PREGIUDICATO

tesserino_poliziaDue colpi di pistola hanno raggiunto al volto Massimiliano Moro di 46 anni, è accaduto intorno le 22 a Largo Cesti nel quartiere Q5 a Latina. L’uomo è stato ucciso nella propria abitazione, e probabilmente avrebbe aperto la porta al suo assassino.

L’uomo pluripregiudicato abitava da solo in un’appartamento al quarto piano di una palazzina al civico 32.

Il rumore degli spari ha allarmato il vicinato che ha subito dato l’allarme, sull’accaduto indagano gli investigatori della squadra mobile di Latina, sul posto anche la polizia scientifica per i primi rilievi, coordinati rispettivamente dai Sostituti Procuratori  della Repubblica Dott. Giancristofaro e Dott.ssa De Pasquale.

L’uomo con porecedenti penali èra stato coinvolto nell’omicidio di Raffaele Micillo avvenuto nel 1994.

Il prefetto di Latina Antonio D’Acunto ha convocato d’urgenza una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, con le forze dell’ordine, per fare il punto della situazione sugli ultimi episodi criminali avvenuti nel capoluogo pontino.

E’ il secondo agguato avvenuto nella stessa giornata. ***ARTICOLO CORRELATO***

Comments are closed.

h24Social