SCOVATO IN UNA AZIENDA UN LABORATORIO CLANDESTINO PER LA COLTIVAZIONE ED ESSICCAZIONE DELLA MARIJUANA

piante-marijuanaOperazione antidroga della Guardia di Finanza di Terracina che ha arrestato un 37 enne residente a Fondi, B.L., per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sequestrando quasi due chili di marijuana già pronta essere venduta, 180 piante di oltre un metro di altezza in fase di coltivazione, 2 bilancini elettronici, 1 locale creato per la coltura e l’essiccazione della marijuana.

L’intervento, volto a reprimere il dilagante fenomeno dell’illecito spaccio di sostanze stupefacenti, rientra nell’ambito di una più ampia e capillare attività programmata e disposta dal Comando Provinciale di Latina.
Il blitz, preceduto da un’intensa attività info-investigativa, è stato portato a termine con successo dai Finanzieri della Tenenza di Terracina con il coordinamento del Gruppo di Formia.

Sulla base delle informazioni acquisite, nella serata di domenica le locali Fiamme Gialle hanno sottoposto a controllo, al termine di numerosi pedinamenti ed appostamenti, il soggetto a bordo di un fuoristrada. Proveniente da Fondi e diretto a Latina, l’uomo è risultato titolare di una nota ditta che effettua lavorazioni industriali  e verniciatura di ferro.

L’accurata perquisizione dell’autovettura ha consentito il rinvenimento di un piccolo involucro contenente circa 15 grammi di marijuana ed un bilancino elettronico di precisione, detenuti all’interno di un borsello.

La successiva perquisizione  estesa ai locali della ditta  siti    in latina, località Borgo Grappa, ha permesso ai finanzieri di rinvenire dei locali occulti, ricavati attraverso dei pannelli in cartongesso, all’interno del capannone industriale, il cui ingresso era coperto da un grosso armadio metallico.

In tale “laboratorio segreto”, attrezzato con sistemi di irrigazione automatici, di illuminazione artificiale e di apparecchiatura elettronica finalizzata a regolare l’umidità e la temperatura del locale, veniva coltivata e successivamente essiccata la marijuana.

Sono state quindi sottoposte a sequestro le 180 piante di marijuana in vegetazione nonché lo stupefacente già essiccato, pronto per essere immesso sul mercato dello spaccio locale.

Il grosso quantitativo di droga sottoposto a sequestro è stato cautelato a norma di legge su disposizione dell’A.G. in attesa dell’effettuazione delle analisi chimiche che stabiliranno la quantità di principio attivo presente nella sostanza stupefacente.

Il Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Latina di turno, Dott.ssa Raffaella De Pasquale, ha disposto il rito per direttissima.

Comments are closed.

h24Social