COMPAGNIA TELEFONICA TRUFFATA: PERQUISIZIONI A CISTERNA, QUATTRO DENUNCIATI

Nell’ambito di un’attività investigativa condotta dalla sezione di Polizia Postale di Latina coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha effettuato in data odierna tre perquisizioni domiciliari delegate nelle località di Cisterna di Latina – Marino e Roma con l’ausilio di personale dei commissariati di Cisterna – Marino e del compartimento della polizia postale di Roma. L’attività trae origine da denunce formalizzate da una nota compagnia telefonica e da un amministratore di una società con sede in Guidonia Montecelio. Ai danni di quest’ultima società era stata attivata in frode un’utenza residenziale fissa a Cisterna di Latina.

Il contratto illecitamente sottoscritto prevedeva anche la consegna di materiale informatico come notebook, cordless, stampanti – fax di proprietà della società telefonica conivolta nell’illecita attività; materiale che è stato illecitamente ritirato dai responsabili dell’attività truffaldina. Le indagini hanno permesso di individuare a Marino gli autori (marito e moglie di anni 60) e a Cisterna l’abitazione dove era stata allacciata in frode l’utenza fissa. Tale abitazione era occupata da una donna di 48 anni, mentre a Marino si è proceduto ad individuare un 47enne come colui che illecitamente ha ritirato due portatili.

Nel corso delle perquisizioni domiciliari effettuate presso le rispettive abit azione sono stati posti in sequestro 2 cordless ed una stampante -fax. Le quattro persone sono state denunciate per i reati di truffa e sostituzione di persona

Categorie : Cisternacronacanotizie per cittàtop news

Tags: