ANCORA UNA SICILIANA SUL CAMMINO DELLA GEOTER

Dopo la vittoria interna al cospetto del Cus Palermo, infatti, per i biancorossi sarà la volta di affrontare il fanalino di coda Haenna. Una penultima trasferta stagionale nella quale Matarazzo e compagni proveranno a proseguire la striscia positiva con l’obiettivo di agganciare il quinto posto attualmente occupato dal Cus Chieti (che arriverà sulle rive del Golfo dell’ultimo turno di ritorno) e distante una sola lunghezza. I ragazzi di coach Gulino provengono da una lunga serie di risultati negativi, tanto che il loro ultimo successo risale al lontano 3 dicembre, quando proprio sul parquet del PalaAmendola riuscirono ad avere la meglio sui locali dopo i tiri di rigore (33-34). Ed è per questo che per la formazione sudpontina parlare di riscatto è d’obbligo. Attenzione, però, a non sottovalutare l’avversario ed a dare troppa importanza alla classifica. Nonostante gli appena 3 punti messi finora in cassaforte, gli ennesi rappresentano un vero osso duro da battere soprattutto nelle gare interne, che continuano ad essere disputate sul neutro di Regalbuto (Palazzetto Giovanni Paolo II, Contrada Arena) per l’inagibilità del Palasport di casa, tanto da esser riusciti a mettere in seria difficoltà compagini come Fondi e Chieti, che l’hanno sì spuntata ma solo di misura. Senza contare che i pochissimi incontri che rimangono al termine del torneo e lo spettro della retrocessione che fa sempre più paura, regaleranno sicuramente ai padroni di casa una marcia in più. Qualche problema di formazione per Mario Gulino, che dovrà fare a meno degli esperti Salvatore Larice e Michele Lanzarone, entrambi quasi sicuramente fuori uso per questa annata a causa di un infortunio ai legamenti crociati, anche se il tecnico siciliano potrà contare sulla solidità dei vari Lo Manto, Laplaca ed i fratelli Rosso. Dirigerà l’incontro, con fischio d’inizio alle 20 di sabato 24 marzo, la coppia arbitrale Campochiaro-Castagnino.

Categorie : Gaetahandball...pallamanonotizie per cittàsport

Tags: