Prestiti personali, l’outlook fino a settembre 2017

Prestiti personali, l’outlook fino a settembre 2017

 

Il nostro paese è in crescita economica, questo è un dato di fatto. Ad aiutarci a capire il concetto e a farne mente locale – cosa non facile dopo che, per anni, abbiamo vissuto la crisi economica sulla nostra pelle – è il sito web mondo-prestiti.it , un contenitore di informazioni per tutto quello che riguarda i prestiti online.

Le età dei richiedenti

In sostanza, partendo da un’analisi effettuata da Prestiti.it e Facile.it. , Mondo Prestiti conferma come la maggior parte dei prestiti erogati fino a questo momento nel 2017 sono stati richiesti da giovani al di sotto dei 41 anni di età.

In maniera particolare, le statistiche dei due osservatori evidenziano come il 72 % di richiesta arriva da uomini di età inferiore a 41 anni, mentre addirittura il 37,4% dei richiedenti è under 35. Tra i 36 e 1 41 anni di età, la quota dei richiedenti scende al 31,04 %. Quando si arriva tra gli over 55, la percentuale dei richiedenti crolla al 11,86%.

Quali sono le finalità più richieste?

Dove finiscono i prestiti degli italiani? Quali sono le priorità di acquisto dei nostri connazionali? Partendo sempre dai dati dell’Osservatorio, in Mondo Prestiti osservano come il 39% delle richieste è pensato per migliorare la propria abitazione. In maniera particolare, nella maggior parte dei casi si tratta di prestiti per ristrutturazione, poi per arredamento (sia elettrodomestici che mobili) ed infine per comprare casa.

Proprio la casa è una questione ancora delicata: sono pochi gli italiani che decidono di fare il grande passo, frenati in maniera particolare dal lavoro, che non sempre è stabile, pertanto impegnarsi nel rimborso di un mutuo per 20 anni (quando va bene) non è una cosa gradita da tutti.

Oltre che per la casa, gli italiani chiedono dei prestiti anche per acquistare un’auto. Una volta presa la decisione di acquistare una quattro ruote, la maggior parte degli italiani opta per una usata o magari a km zero.

Chiudono la lista dei motivi per cui si chiede un finanziamento la liquidità e il consolidamento dei debiti.

Quanto si chiede?

Per quello che riguarda le somme richieste, in media siamo di poco sotto i 10.000 €, mentre la durata media è circa 60 mesi (5 anni). C’è da dire, tuttavia, che in Trentino Alto Adige si chiede di più (in media 10.500€) mentre in Basilicata di meno (in media 9.200 €).

Comments are closed.

H24@SocialStream
[ff id="1"]
[ff id="2"]