In moto a Pasqua, consigli di viaggio nell’area pontina

In moto a Pasqua, consigli di viaggio nell’area pontina

Le previsioni meteo per il weekend di Pasqua non sono delle migliori, ma comunque non possiamo esimerci dall’offrire alcuni consigli per chi vuole fare una gita fuori porta e godere delle temperature primaverili per viaggiare alla scoperta delle tante perle presenti sul nostro territorio. Ecco allora una serie di possibili itinerari da seguire in moto nella provincia di Latina, per vivere un’esperienza davvero unica tra le curve e i panorami del Circeo e del Golfo di Gaeta.

Primavera, la stagione ideale per apprezzare il nostro territorio

La primavera è la stagione ideale per godere a pieno delle bellezze della nostra area: clima mite, affluenza di turisti ancora non esasperante e, quindi, meno traffico rispetto al pieno dell’estate! L’ideale per poter viaggiare con calma e soffermarsi ad ammirare le tante peculiarità delle cittadine che compongono il territorio, spesso trascurate o non apprezzate davvero, neppure da noi stessi pontini.

La libertà della moto

E la moto rappresenta il mezzo migliore per riuscire a incastrare i tempi per completare le tappe di questo itinerario nei giorni della festività religiosa (o in uno dei prossimi weekend): oltre agli evidenti vantaggi di semplicità di spostamento, infatti, cavalcare una due ruote consente di percepire direttamente nel caso gli odori primaverili e di vedere a ogni curva sprazzi di panorama che resteranno indimenticabili, facendoci tuffare direttamente nel piacere del viaggio e in una sensazione di totale libertà!

Consigli preliminari

Ovviamente, questo non significa trascurare la sicurezza, e pertanto prima di partire per la nostra escursione sarà bene verificare lo stato di “salute” della moto, soprattutto se l’abbiamo tenuta a riposo durante tutto l’inverno. Per chi avesse necessità di intervenire con acquisti per sostituire alcuni componenti, il portale Omnia Racing offre un’intera selezione di scarichi e marmitte delle migliori marche e per tutti i modelli più diffusi, così da risolvere in partenza ogni problema.

Attenzione ai bagagli

Il secondo step è naturalmente la preparazione dei bagagli: come i biker ben sanno, non bisogna esagerare e, in verità, neppure è possibile, perché chiaramente il mototurista non ha a disposizione gli spazi di automobilisti o altre tipologie di viaggiatori. Sbrigate tutte queste operazioni preliminari, possiamo finalmente concentrarci sull’itinerario da seguire e sulle mete da toccare in questo nostro tour pontino.

La partenza da Latina

Il nostro consiglio di viaggio si compone di una escursione di due giorni sulle strade degli antichi romani, e per la precisione nell’area dell’antica Minturnae, e ci spinge quindi in rinomate zone costiere come Terracina, Sperlonga e Gaeta, tra resti della storica civiltà e scorci marittimi che poco hanno da invidiare a località più “gettonate”. La partenza è proprio da Latina e, attraverso la Pontina, in circa una trentina di chilometri raggiungeremo la seconda tappa, Maenza: si tratta di un paesino pittoresco dominato dal Castello Baronale, con tanti punti di interesse storico come la Piazza della Portella (in cui fu decapitato nel 1123 il Barone di Maenza) o la Chiesa di Santa Maria Assunta, restaurata nel XIX secolo.

Riscoprire Maenza e Terracina

Sempre seguendo la Pontina raggiungeremo Terracina, dove potremo effettuare una sosta ristoratrice fermandoci a pranzo in uno dei vari ristoranti specializzati in ricette a base di pesce; dopo questa pausa potremo passeggiare con piacere nel centro storico e ammirare i resti del cosiddetto Tempio di Giove. Il giorno successivo, invece, può essere dedicato a percorrere con calma in tratto di costa che ci farà conoscere (o riscoprire) Sperlonga e Gaeta, portandoci infien all’ultima tappa dell’itinerario, ovvero l’approdo a Minturno.

Arrivo a Minturno

In questa cittadina consigliamo di passeggiare per le vie del centro storico, visitando il Castello Baronale e tuffandosi nei luoghi che in passato hanno ospitato San Tommaso d’Aquino, Isabella Colonna e Giulia Gonzaga, per poi camminare con tutta tranquillità verso le altre attrazioni come le Chiese del periodo medievale e, soprattutto, lo splendido sito archeologico dell’antica città romana di Minturnae, in cui spicca il maestoso teatro romano.

Comments are closed.

H24@SocialStream