Le sedie, un dettaglio importante per vivere bene nella propria casa

Le sedie, un dettaglio importante per vivere bene nella propria casa

Le sedie di casa sono sempre un elemento trascurato, eppure sono indispensabili per ogni ambiente. Scegliere il giusto modello, tenendo conto delle proprie esigenze e delle caratteristiche di ogni stanza non è sempre semplice.

In un ambiente come la cucina, per esempio, nel quale si trascorre la maggior parte del tempo, è di fondamentale importanza la comodità. Di conseguenza la scelta delle sedie diventa una questione fondamentale. In molti casi le sedie si trovano già in coordinato con la cucina, ma se si vuole dare un tocco di design o scegliere un diverso modello, è bene seguire alcune semplici regole. Anche in camera da letto o in bagno, le sedie possono essere un comodo piano di appoggio per i vestiti, per accomodarsi qualche secondo o anche come semplice elemento d’arredo decorativo. Insomma una bella sedia si può inserire in diversi angoli della casa, svolgendovi diverse pratiche funzioni.

Le sedie per la cucina

Prima di acquistare una sedia è bene fare una riflessione sull’utilizzo e sull’ambiente nella quale andrà inserita. Per la cucina, per esempio, di solito stanno bene sedie poco impegnative e non ingombranti, in modo da non ostacolare i movimenti. Il materiale di queste dovrebbe essere leggero e facile da pulire. La seduta della classica sedia da cucina sarà comoda, ma poco profonda. Di norma essa non avrà né braccioli, né schienali importanti: la funzionalità è la chiave d’acquisto di questo genere di prodotto. Il colore giusto per le sedie da cucina può essere un colore neutro oppure in abbinamento con la tavola, oppure del colore e in uno stile diverso, per giocare con gli abbinamenti.

Dal momento che le sedie vanno spostate spesso, per pulire o durante una cena in compagnia, è bene scegliere prodotti di qualità, sicuri e resistenti. Per un bancone o piano snack alto sono invece indicati gli sgabelli: moderni e di tendenza. La seduta di questi di solito è girevole, per garantire un maggiore comfort e agilità nei movimenti. L’abbinamento col tavolo è importante nello stile, ma con i colori qui si ha quasi piena libertà ( https://www.poltronafrau.com/it/catalogo/sedie ).

Sedie per lo studio o la sala da pranzo

Quando la sala da pranzo è staccata dalla cucina, o per un tavolo da riunioni in studio, si può sbizzarrirsi un pizzico di più, andando anche su modelli più avvolgenti e imbottiti. In questo caso infatti è concesso anche lo schienale alto ed i braccioli, comodi e di una certa importanza. I materiali della sedia in questo caso possono essere diversi: un must sono di solito cuoio, legno, pelle, in base allo stile dell’ambiente. Per la scrivania dello studio ovviamente è molto più indicata una sedia da ufficio girevole, con le rotelle e uno schienale ben imbottito, ergonomico e super confortevole. Adottando in questo caso un colore deciso si può spezzare la monotonia di questo ambiente rigoroso e severo.

Sedie per la camera da letto e la toilette

Le sedie nella zona notte sono molto pratiche, così anche nel bagno per appoggiare gli abiti tolti la sera, quelli per il giorno dopo, gli abiti tolti prima della doccia etc. Le tonalità per queste sedie dovrebbero essere più neutre e delicate. Di solito l’imbottitura di questi pezzi è presente, ma delicata e soft, in linea con l’ambiente intimo del riposo. Nelle camere più moderne si può anche tuttavia osare qualche colore deciso, per dare grinta ad una stanza moderna.

 

Comments are closed.

H24@SocialStream
[ff id="1"]
[ff id="2"]