EGO International Group ed il calo dell’export a Latina, quali i rimedi possibili

Anche nel Lazio, l’esportazione inizia ad essere uno dei settori di traino, bene, come nel resto di Italia, il comparto food and beverage. Crescono in tutta la regione i corrieri e la logistica, con ottimi risultati per le PMI, e persino per il settore artigiano. Si conclude un anno che, sebbene fosse iniziato sotto un modo negativo, adesso diventa positivo. Se nella regione i dati sono positivi purtroppo non si può dire lo stesso del nostro territorio, a Latina e provincia la ricaduta economica è ancora bassa.

Le carenze del nostro territorio possono però essere superate grazie ad alcune strategie mirate da mettere in campo. Secondo EGO International Group, società italiana esperta nell’affiancamento di aziende che operano nel comparto export, la provincia di Latina è in grado di riprendere il discorso interrotto, superando i propri limiti e cercando di potenziare i punti di forza.

L’agricoltura ed il food and beverage sono una risorsa non da poco, potrebbero essere la punta di diamante della provincia di Latina, ed invece ad oggi solo 2 miliardi e 900 milioni di euro provengono dal fatturato di vendita da export di questo comparto, secondo i recenti rilevamenti in tutto l’anno si è registrata una perdita nell’esportazione quasi pari al -11%.

Una prima analisi assolutamente necessaria, e suggerita anche dagli export manager della EGOInternational Group, è capire perchè nonostante il made in Lazio sia molto apprezzato all’estero, Latina trova difficoltà a posizionarsi sul mercato internazionale. Menti fresche ed energiche, export manager esperti nei vari settori di mercato e specifici per ogni paese, figure chiave per il buon andamento del settore che la EGOInternationalGroup inserisce come soluzione vincente per i suoi clienti. Infatti il personale formato e competente è capace di individuare i punti di forza e quelli di crisi, e sopratutto è in grado di decifrare i migliori mercati dove potersi inserire. Nella nostra provincia sono numerosi i giovani preparati per potersi lanciare nel settore, hanno bisogno però di maggiore fiducia, e sopratutto di innovazione digitale, che alle nostre aziende è un settore ancora carente.

Se si guardano alcuni dati statistici ci si può però rendere conto che la situazione è migliorabile, questo perchè comunque Latina negli anni si è evoluta in modo esponenziale, ed è stata già in grado di rappresentare quasi 1/3 dell’intero valore esportato dal Lazio. Questo grazie ovviamente al duro lavoro che da anni viene portato avanti in tutta la zona. Si può e si deve fare di più, sopratutto per il settore agricolo, che può diventare un traino. Ad oggi il comparto agricolo si muove benissimo nel territorio nazionale, ma ha difficoltà a sfondare in quello estero. I motivi possono essere diversi, ma probabilmente il settore più carente è quello legato alle scarse competenze di comunicazione e di dialogo internazionale delle nostre aziende, capaci di produrre in modo ottimo verdura, frutta e latticini, ma non capaci di renderli interessanti per dei mercati in continua evoluzione.

Riuscire ad intercettare le richieste del mercato estero è uno dei problemi principali che la EGO International Group affronta nell’approccio con le realtà internazionali. Ogni azienda dovrebbe avere uno staff in grado di dedicarsi totalmente alla cura del marketing e della promozione estera, ed è per questo che diventa fondamentale dotarsi di un settore export, per riuscire ad essere competitivi anche in quei mercati dove la concorrenza è ampia, ma dove la richiesta è sempre all’ordine del giorno.

Naturalmente non tutti i settori sono in perdita, e non mancano i buoni presupposti per affrontare il prossimo anno con il piede giusto. Lo si evince dall’indagine annuale Excelsior, che ha messo in luce come ben  8.500 aziende hanno organici in espansione proprio grazie alla ricaduta dell’export, e dunque sembra chiaro che queste imprese possano diventare esempio e traino del territorio.

Innovazione digitale, logistica, export manager specifici per ogni area di mercato, personale formato ed in grado di interloquire con gli investitori esteri, tutte soluzioni che possono portare Latina e la provincia di nuovo sui binari dell’eccellenza, e rendere il comparto delle esportazioni l’elemento trainante per un economia solida e redditizia

Tags

Leggi anche

Top