Sversamenti alla foce del Garigliano, la segnalazione dei cittadini – VIDEO

Sversamenti alla foce del Garigliano, la segnalazione dei cittadini – VIDEO

Il fiume Garigliano, da sempre al centro di monitoraggi, anche per via della vicina e dismessa centrale nucleare, spesso è anche protagonista di segnalazioni da parte dei cittadini per possibili fattori inquinanti.

È questo uno dei casi, in prossimità della foce del fiume che divide la Regione Lazio da quella Campana. Ci è giunta da parte di alcuni cittadini la segnalazione di un possibile scarico inquinante. Come documentato da foto e video realizzati sulla sponda laziale del canale, nel Comune di Minturno a Scauri, questo deflusso di liquidi è ben visibile dato il periodo di secca. In realtà, avvicinandosi, in mezzo a diversi rifiuti portati a mare come bottiglie di vetro e plastica di ogni genere, sembra che a sgorgare sia solamente dell’acqua. A terra, però, nel punto in cui il liquido si mischia con fango e detriti, se si prova a smuovere l’acqua stagnante si nota una netta separazione fra l’acqua chiara e una sostanza che sembra quasi oleosa o melmosa.

Un’ipotesi, potrebbe anche essere si tratti di una sorgente d’acqua ferrosa o che siano vecchie condutture arrugginite a creare l’effetto oleoso-rossastro nell’acqua stagnante e non per forza che si tratti di elementi inquinanti. Anche se il dubbio e la preoccupazione da parte di turisti e residenti rimane. Ciò che lascia maggiormente perplessi è che questa specie di sorgente o scolo dell’acqua, si vede solo in periodi di secca come questo, mentre tutto viene inglobato dal deflusso del fiume negli altri periodi dell’anno, senza che si noti nulla.

Comments are closed.

H24@SocialStream