Formia, nuovi controlli del territorio da parte della polizia. Una denuncia

Formia, nuovi controlli del territorio da parte della polizia. Una denuncia

Continuano incessanti a Formia i servizi di prevenzione e repressione dei reati da parte della polizia: negli ultimi giorni. gli uomini del Commissariato di coordinati dal vicequestore Massimo Mazio hanno attuato una mirata attività di contrasto agli episodi di criminalità.

Difatti, come disposto dal Questore di Latina, Carmine Belfiore è stato implementato il previsto dispositivo di controllo del territorio con pattugliamento mediante volanti e con l’impiego di auto civetta. Un servizio che, oltre ai consueti posti di blocco, ha portato a  effettuare mirate perquisizioni personali alla ricerca di eventuali armi o sostanze stupefacenti, in particolare nei confronti di alcuni cittadini campani con precedenti di polizia, alcuni dei quali sottoposti agli arresti domiciliari e residenti nel comune di Minturno.

In stretta sinergia con le altre forze dell’Ordine, è stato inoltre garantito l’ordine e la sicurezza pubblica nel corso della Festa di San Giovanni, soprattutto nelle serate del 28 e 29 scorso, dove in piazza sono affluite migliaia di persone per il concerto degli “Stadio” e per lo spettacolo dei fuochi pirotecnici a mare.

Nel corso della festa, le attività di controllo sono state rivolte anche ai pub, bar, locali di intrattenimento e sale giochi più frequentati dai giovani del posto e dove spesso viene segnalata la presenza di soggetti pregiudicati. Sono state controllate le licenze e tutta la documentazione nel rispetto della normativa vigente nei confronti dei titolari di 5 locali pubblici, e in un caso il titolare di una sala giochi è stato denunciato in stato di libertà all’autorità giudiziaria per mancata esposizione della licenza e della tabella dei giochi proibiti.

Risultati dei controlli: 146 persone identificare; 88 veicoli controllati; 12 posti di controllo effettuati, 5 locali pubblici controllati; una persona denunciata; 10 persone sottoposte agli arresti domiciliari controllate.

Comments are closed.

H24@SocialStream