Fondi, un addio fiume per il dottor Marcone: “Sii angelo custode”

Fondi, un addio fiume per il dottor Marcone: “Sii angelo custode”

Come era ampiamente immaginabile chiesa di San Francesco colma, ieri pomeriggio, a Fondi, dove si sono celebrate le esequie del dottor Giovanni Marcone, il 60enne medico psichiatra venuto a mancare all’alba di lunedì presso l’ospedale di Latina, a margine dell’aggressione subìta da un cane da guardia.

Centinaia di persone, a stringersi intorno alla moglie, l’insegnante Carmen Di Biasio, nota come “Lilli”. Una donna distrutta dal dolore un’altra volta: era già rimasta prematuramente vedova anni fa, con fatica era riuscita a riaprire il proprio cuore all’amore con Giovanni, sposato circa 3 anni fa.

«In questi momenti sono due le strade. O quella della disperazione, o quella del guardare oltre l’esperienza terrena», ha ricordato tra le altre cose alla moltitudine di presenti il parroco di casa, padre Massimiliano Scarlato.

Funerale Giovani Marcone Fondi

In coda alle esequie, l’ancor più toccante lettura di un pensiero scritto dalla figlia di primo letto di “Lilli”, una ragazza che per il 60enne appena scomparso era ormai diventata una vera e propria figlia. «Quindici anni fa abbiamo perso nostro padre», ha esordito, ricordando come lei e la madre abbiano poi trovato conforto e affetto inaspettato in Marcone, una persona «speciale, dolce e simpatica». «Grazie per averci dato una seconda possibilità, per averci fatto sorridere sempre. Sembravate due ragazzini. Ora è da ‘lì’ che devi aiutarci. Sii il suo angelo custode sempre».

Comments are closed.

H24@SocialStream