Rifiuti e case vacanze: scattano i controlli del comune di Minturno

Rifiuti e case vacanze: scattano i controlli del comune di Minturno

Come annunciato nei giorni scorsi dal sindaco Gerardo Stefanelli, sono scattati i controlli per ciò che riguarda l’abbandono dei rifiuti e il versamento della tassa di soggiorno da parte dei titolari di case vacanze attivi nel territorio comunale.

Il sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli

“Il fenomeno dell’abbandono selvaggio dei rifiuti non è stato ancora debellato, ma col tempo ci riusciremo”. A questo scopo – dice Stefanelli – ho chiesto al Comandante della Polizia Locale, all’Assessore all’igiene e agli uffici competenti una stretta attorno al ‘lancio’ indiscriminato di rifiuti sul territorio, visto che c’è ancora chi se ne disfa abbandonando sacchetti dove sa di non essere visto nè immortalato dalle foto-trappole installate.

L’altra questione – prosegue il primo cittadino minturnese – riguarda le case vacanze e le altre strutture ricettive, che sono obbligate a versare al Comune la tassa di soggiorno. La tassa, che è stata introdotta da quest’anno, come viene ricordato anche sul sito ufficiale del Comune, è frutto di una circolare della Regione Lazio, unita ad una delibera del Comune di Minturno, e intendiamo farla rispettare.

Per quanto riguarda i mesi di maggio e giugno gli introiti ci sono stati, adesso ci aspettiamo lo stesso per i mesi di luglio e agosto, specialmente in considerazione del maggiore afflusso di turisti. Comunque il versamento della tassa sarà verificato da chi di competenza“.

Comments are closed.

H24@SocialStream