Fondi, dietrofront dopo l’annullamento: l’Estate all’Olmo si farà. Il nuovo programma

Fondi, dietrofront dopo l’annullamento: l’Estate all’Olmo si farà. Il nuovo programma

Prima l’annullamento del calendario e le schermaglie con l’amministrazione comunale per le incertezze sulla copertura economica, poi il dietrofront: l’Estate all’Olmo si farà anche quest’anno, seppure in differita rispetto il programma iniziale.

La kermesse, che contribuisce ad animare il centro storico di Fondi, e nello specifico l’area di piazza delle Benedettine, dal 1994, inizialmente era prevista dal primo agosto al 6. Alla fine, con qualche limatura in corso d’opera, è stata posticipata di qualche giorno. Si partirà martedì 7, per arrivare a sabato 11.

Appuntamento di partenza, quello con la proiezione del film-documentario “Nella terra della pace e degli ulivi”, sul cinema di Peppe De Santis. Quindi, di giorno in giorno, l’esibizione del gruppo “Amaranto”, che proporrà canzoni della tradizione romana e napoletana, una doppia esibizione della Nuova compagnia di teatro popolare intitolata a Nino Canale, infine un momento musicale e un revival fatto dalle migliori immagini delle passate edizioni della manifestazione firmata dall’associazione “Confronto”.

Decisiva per il dietrofront, nonostante la questione economica denunciata nei giorni scorsi e le difficoltà logistiche, la volontà degli attori della compagnia guidata da Carlo Alberoni, anche presidente dell’associazione organizzatrice: dopo mesi e mesi di prove, erano decisi a presentarsi davanti il pubblico di casa. Da qui, l’effetto-traino.

Comments are closed.

H24@SocialStream