Fondi, dai domiciliari al carcere: la polizia arresta un pregiudicato

Fondi, dai domiciliari al carcere: la polizia arresta un pregiudicato

“La Polizia di Stato – Questura di Latina seguita nello svolgimento di specifici servizi straordinari di controllo diretti ad assicurare un livello maggiore nel campo della prevenzione e della repressione dei reati e soddisfare una crescente e pressante richiesta di
sicurezza, monitorando in maniera approfondita gli individui sospetti nonché le persone sottoposte a misure di varia natura.

È quindi emerso il nominativo di Roberto Ditrocchio, classe 1982, annoverante numerosi pregiudizi di polizia, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari e con numerosi procedimenti penali aperti a suo carico presso varie Procure della Repubblica.

Gli investigatori del Commissariato Distaccato di P.S. di Fondi, diretto dal Dr. Franco Pellegrino, attesa l’accertata pericolosità sociale del soggetto in questione, abilissimo falsario e ricettatore di assegni e titoli di credito, hanno svolto un meticoloso lavoro di raccolta di elementi certi e inconfutabili volti a comprovare l’inadeguatezza della misura degli arresti domiciliari in atto.

La Competente A.G., una volta esaminato il minuzioso carteggio prodotto, ha accolto in pieno l’ipotesi investigativa formulata, revocando il beneficio degli arresti domiciliari e disponendo l’esecuzione dell’ordine di carcerazione relativamente alla pena residua di anni 1 e mesi 10 di reclusione. Ultimata la redazione degli atti di rito, l’arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Latina”.

Comments are closed.

H24@SocialStream