Sperlonga, 14enne colpito ad un occhio con la fiocina: i soccorsi della Guardia Costiera

Sperlonga, 14enne colpito ad un occhio con la fiocina: i soccorsi della Guardia Costiera

La Guardia Costiera di Gaeta è stata impegnata in una emergenza a mare che ha visto un giovane ragazzo inglese ferirsi gravemente all’occhio mentre praticava pesca subacquea nei pressi della costa rocciosa tra Punta Cetarola e Torre Capovento nel Comune di Sperlonga.

Erano circa le ore 14 quando la Sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta, a seguito della segnalazione di emergenza da parte del servizio sanitario del 118, ha disposto l’invio sul luogo dell’incidente della motovedetta in servizio presso il presidio di Sperlonga. Giunti sul posto, si constatava la presenza di due imbarcazioni da diporto noleggiate da due famiglie di origini inglesi. A bordo di una delle due imbarcazioni era presente un ragazzo di circa 14 anni gravemente ferito con l’asta della fiocina conficcata nell’occhio sinistro.

Dalle prime notizie assunte nell’immediata dei fatti, si appurava che il ragazzo si era ferito nel tentativo di ricaricare l’asta della fiocina del suo fucile da pesca.  Ma la fiocina già priva di punta per un precedente impatto con la scogliera, gli sfuggiva da mano e, trapassando la maschera da sub, si conficcava nell’occhio sinistro.  I militari della Guardia Costiera davano così assistenza alla famiglia fino all’arrivo nel porto di Sperlonga, ove il ragazzo è stato  affidato alle cure del personale medico già presente sul posto. Tenuto conto della gravità della ferita riportata dal ragazzo, i sanitari decidevano il successivo trasporto in elicottero presso l’Ospedale San Camillo di Roma.  Informata la Procura della Repubblica di Latina, sono in corso le indagini da parte della Guardia Costiera di Gaeta e dei Carabinieri di Sperlonga per ricostruire la dinamica dell’incidente ed accertare eventuali responsabilità.

Comments are closed.

H24@SocialStream