Rocca Massima, amministrazione in difesa del Punto di Primo Intervento di Cori

Rocca Massima, amministrazione in difesa del Punto di Primo Intervento di Cori

Anche l’Amministrazione comunale di Rocca Massima scende in campo in difesa del Punto di Primo Intervento di Cori e, più in generale, per mantenere quelli attivi sul territorio pontino.

“La salute dei cittadini non ha barriere politiche o geografiche – afferma il sindaco Angelo Tomei–. Tutti, strenuamente, dobbiamo difendere questo diritto e Rocca Massima intende fare la sua parte al fianco degli altri comuni interessati.

Un piccolo comune come il nostro, il più alto dei Lepini, situato in una posizione alquanto isolata, non può consentire un ulteriore allontanamento delle strutture sanitarie di Primo Soccorso. La nostra azione di difesa vale sia per la struttura di Cori come per quella di Cisterna, e solidarizza con le altre a rischio in provincia. La decisione di chiuderle, inoltre, andrebbe ulteriormente a gravare il già oberato Pronto Soccorso dell’Ospedale Goretti di Latina a scapito degli operatori, oltre che, evidentemente, dei cittadini bisognosi di cure”.

Per questo il sindaco Tomei ha convocato per lunedì prossimo, 23 luglio, alle ore 18:30 in seduta straordinaria,il Consiglio comunale con un solo punto all’ordine del giorno: “Adesione ad iniziative e azioni volte ad evitare la chiusura del Punto di Primo Intervento di Cori”.

Comments are closed.

H24@SocialStream