Pistolettate (ad aria compressa) contro i migranti, si indaga

Pistolettate (ad aria compressa) contro i migranti, si indaga

Spari da un’auto in corsa contro dei migranti, a Latina. Colpi in gomma partiti da una pistola ad aria compressa, per fortuna: solo piccoli ematomi, per le vittime del misterioso episodio, due nigeriani di 26 e 19 anni.

I fatti si sono verificati intorno alle 19,40 di mercoledì in periferia, a Borgo Faiti. I proiettili di gomma sono partiti da un’Alfa 155 che secondo le ricostruzioni ha rallentato nei pressi di una fermata dell’autobus.

Soccorsi e curati direttamente sul posto, gli stranieri. Colpiti apparentemente senza un preciso perché: le motivazioni dell’accaduto restano un giallo. Al momento i carabinieri, delegati alle indagini, non escludono alcun movente. A partire dall’odio razziale.

Verifiche in corso, su alcune telecamere localizzate nella zona teatro dell’agguato.

Comments are closed.

H24@SocialStream