Ladri smontano le Bmw: 38enne arrestato, caccia ai complici

Ladri smontano le Bmw: 38enne arrestato, caccia ai complici

Nottata a caccia di ladri d’auto, per gli agenti della squadra Volante di Latina, che, a seguito degli ultimi episodi criminosi verificatisi nel quartiere Q4, come disposto dal questore Carmine Belfiore hanno intensificato i controlli e l’attività di perlustrazione di quell’area della città. Proprio durante tale attività la scorsa notte, intorno alle 3.40, uno degli equipaggi operanti, a seguito di segnalazione pervenuta alla linea 113, si è portato in via Carissimi: era stato segnalato il furto di una macchina, ancora in corso.

Giunti prontamente sul posto, gli operatori hanno notato una Bmw Station wagon di colore bianco con il vetro del deflettore della portiera posteriore destra infranto, e con parte della plancia e del cruscotto asportate. Al via dunque una battuta sulle tracce di chi era entrato in azione, ricerca che dava esito positivo. Poco dopo, in sosta in via Gabrieli, angolo via Paganini, ecco infatti spuntare un’altra Bmw Station, questa volta di colore grigio. Un’auto sospetta che, alla vista dei poliziotti, ha però fatto dei segnali con i fari abbaglianti ad un complice fuori dall’abitacolo, dandosi poi a una precipitosa fuga. Gli agenti della Volante sono comunque riusciti a bloccare l’uomo a piedi, che si nascondeva tra le auto in sosta. Mentre veniva sottoposto a una perquisizione personale, con esito negativo, un nuovo allarme al 113. E sempre per un furto d’auto: si segnalavano tre persone a bordo della Bmw appena dileguatasi, sconosciuti che poco prima avevano infranto il finestrino portiera anteriore destra di una Bmw X6, smontando e danneggiando parte della plancia e del cruscotto, fuggendo quasi subito perché intimoriti dall’allarme.

“Il richiedente quest’ultimo intervento, che aveva assistito al fatto criminoso, riconosceva senza ombra di dubbio nel fermato come uno degli autori del furto e del danneggiamento sulla Bmw X6 in suo uso”, spiegano dalla Questura. “Grazie all’ausilio della polizia scientifica si acquisivano le immagini di videosorveglianza relative all’azione criminosa dalla cui visione si evince che il fermato, unitamente ad altri due individui, in corso di identificazione, poneva in essere il predetto reato”.

La persona fermata, con precedenti specifici, è stata condotta presso gli uffici della Questura e identificato in Bogdan Constantin Manole, 38enne rumeno. All’esito degli accertamenti veniva tratto in arresto per furto aggravato e danneggiamento in concorso. In attesa dalla direttissima, in agenda per domattina, è trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura, come disposto dal magistrato di turno, Valerio De Luca. Le indagini proseguono per la identificazione dei due complici.

Comments are closed.

H24@SocialStream