Controlli tra il Circeo e Sabaudia, sequestrata anche una maxi piscina

Controlli tra il Circeo e Sabaudia, sequestrata anche una maxi piscina

Può succedere che venga realizzata una piscina di circa 30 mq fronte mare senza titoli autorizzativi. Ma può accadere anche che arrivino i controlli con tanto di sigilli. Nei giorni scorsi infatti la stazione carabinieri “Parco” di Sabaudia coordinata dal luogotenente Alessandro Rossi, nel corso di controlli per il contrasto dei reati ambientali ed in particolare dell’abusivismo edilizio ha eseguito varie attività di pg dalle quali sono scaturiti i seguenti provvedimenti:
Sequestro preventivo di due piattaforme in cemento armato per una superficie complessiva di metriquadri 110 con successiva violazione dei sigilli poichè su una di esse era stata realizzata una tettoia in legno di circa 60 mq., il tutto in località Fonti di Lucullo nel comune di Sabaudia il sig. C.E. di anni 80 del posto è stato segnalato all’a.g; sequestro preventivo di un ampliamento del tetto tramite la sua sopraelevazione onde ottenere un ambiente abitabile per complessivi mq. 50 in località Selva Piana nel Comune di Sabaudia il sig. B.M. di anni 70 di Roma è stato segnalato all’a.g.; sequestro preventivo di uno scavo di roccia viva di circa mq. 50 con posizionata al suo interno una piscina in corso di realizzazione delle dimensioni di circa mq. 30 realizzata tramite pannellature in ferro zincato e fondo in battuto di cemento parzialmente interrata il tutto in località Quarto Caldo via del faro nel comune di San Felice Circeo il sig. E.F. di anni 92 di Roma è stato segnalato all’autorità giudiziaria.

Comments are closed.

H24@SocialStream