Cisterna, il Pd si lecca le ferite dopo la sconfitta elettorale

Cisterna, il Pd si lecca le ferite dopo la sconfitta elettorale

Ad intervenire è Il segretario Andrea Santilli che con una nota a propria firma, si concede un’analisi della sconfitta dopo la vittoria risicata di Carturan.

“Trovarsi a spiegare oggi l’esito delle elezioni appena trascorse – afferma Santilli – non è un esercizio semplice né piacevole, considerati i numeri, ormai definitivi. La visione che abbiamo condiviso con Del Prete e con tutta la coalizione riguardava la rinascita di Cisterna, deturpata da anni di mala amministrazione, per il cui obiettivo avevamo pensato di anteporre delle soluzioni, anziché delle posizioni.”

“Intorno a questo ragionamento – ha proseguito l’esponente Pd – abbiamo basato la nostra scelta: le risposte alle tante problematiche richiedevano una soluzione coraggiosa. Questo progetto è sfumato con uno scarto di soli 3 voti. Il tentativo di unificare più forze di Sinistra, è stato difficile fin da subito. È diventato impraticabile nel momento in cui abbiamo registrato in LeU la volontà di identificarsi in una lista civica e schierarsi con Carturan.  Ci siamo arresi, inoltre, aI tentativo di coalizzare quelle forze che guardano tipicamente a Sinistra, ma che hanno anteposto, come con la candidatura irrinunciabile di Maria Innamorato, individualismi a logiche di programma.”

Analisi oggettive da affiancare alle, non da meno, nostre responsabilità. Evidentemente, nonostante il gran lavoro profuso, per qualità e quantità, non siamo riusciti a far comprendere, al nostro elettorato, l’importanza strategica di questa scelta. Non siamo stati sufficientemente vicini o chiari ai nostri elettori? Possibile, considerata la percentuale di diserzione dal voto. Il PD prende atto della lezione e sconta in parte la scia di un trend nazionale non felicissimo: a Cisterna infatti la Lega è il primo Partito, seguito dal M5S. Avvieremo un nuovo progetto che sia di stimolo e di attenta riflessione nel Centro Sinistra, daremo avvio a idee e progetti, liberali e solidali, caratteristiche che il nostro Partito da sempre ha nel proprio DNA.

“Ci auguriamo ora che la “nuova” Amministrazione abbia buon senso e maturità – conclude il segretario Dem – che questa nuova maggioranza possa amministrare con la dedizione e attenzione che meritano i nostri Cittadini. Noi saremo la loro opposizione, saremo i sindaci del loro operato. Sarà una opposizione attenta e concreta insieme alle forze che vogliono cambiare il destino di questa Città. Ripartiamo da qui.”

Comments are closed.

H24@SocialStream