A Sezze e Pontinia il torneo nazionale “Italo Basketball Cup”

A Sezze e Pontinia il torneo nazionale “Italo Basketball Cup”

Al via oggi il torneo nazionale “Italo Basketball Cup”, kermesse di basket giovanile nata nel ricordo di Italo Morassi e che quest’anno festeggia la sua quarta edizione. La manifestazione – organizzata dalla famiglia Morassi, con il supporto delle società STS Sezze e Virtus Basket Pontinia – è notevolmente cresciuta negli anni e quest’anno porterà fino 17 giugno nelle città di Sezze e di Pontinia società provenienti da tutta la penisola e un numero altissimo di gare. Si giocherà, contemporaneamente, su tre campi: due a Sezze (il pallone tensostatico di via Roccagorga e la palestra dell’Istituto Pacifici De Magistris di via dei Cappuccini) e uno a Pontina, il palazzetto dello sport di via Aldo Moro.

La quarta edizione del torneo di basket giovanile – presentata nei giorni scorsi presso il birrificio East Side di Latina – vedrà protagonista in questo weekend, a Sezze, giovani cestisti del Minibasket, categoria Scoiattoli. Otto le squadre partecipanti suddivise in due gironi: il gruppo “Visciole” vedrà affrontarsi STS Sezze, Latina Basket, Virtus Aprilia e Virtus Fondi; nel gruppo “Mandorle”, invece, ecco Delfino Anzio, Basket Bee Sermoneta, Pallacanestro Sabaudia e Smg Latina.

Nel weekend tra venerdì 15 e domenica 17 giugno, poi, la quarta edizione della “Italo Basketball Cup” vedrà la partecipazione di Under 13 e Under 16, categorie che vedranno la presenza anche di team di caratura nazionale, come la Vito Lepore Avellino e la Pallacanestro Recanati. A Sezze si disputeranno le partite dell’Under 13. Due i gironi: “S. Lidano” con STS Sezze, Recanati, Eurobasket Roma e Fortitudo Cisterna; “S. Carlo” con Avellino, Smg Latina, Ferentino e Virtus Basket Aprilia. La città di Pontinia, invece, vedrà sfidarsi le quattro squadre della categoria Under 16, inserite nel girone “S. Anna”: Virtus Basket Pontinia, Albano, Pallacanestro Sabaudia e Acilia.

“Un torneo che si caratterizza per la forte fusione con il territorio (ne sono un esempio anche i nomi dati ai vari gironi) e soprattutto per il sano divertimento e l’allegria che da sempre hanno contraddistinto l’Italo Basketball Cup. Il più bel modo per ricordare chi ha dato tanto al basket e alla sua promozione verso i più giovani”, dicono gli organizzatori.

Comments are closed.

H24@SocialStream