Sperlonga, fino alle Galapagos per studiare l’origine della vita

Sperlonga, fino alle Galapagos per studiare l’origine della vita

Le Isole Galàpagos, distanti 1000 km dalle coste dell’Ecuador, nell’Oceano Pacifico, sono, in assoluto, il più importante tempio della biodiversità esistente al mondo, oltre al luogo dove Darwin elaborò la teoria dell’evoluzione.

Una equipe del CCA (Centro Cultura Ambientale) della Lega Navale Italia, formata dall’architetto Luigi Valerio, dall’ingegnere Maurizio Pimpinella, dal dottore Alessandro De Filippis e dal professore Adriano Madonna, biologo marino, nello scorso mese di gennaio è partita per una spedizione scientifica, approdando all’isola di Santa Cruz, che è stata la base di partenza per raggiungere le altre isole dell’arcipelago, lembi di terra dimenticati sul Pacifico dove vivono le straordinarie forme di vita che probabilmente videro il primo mattino del mondo.

Venerdì 27 aprile, presso la Sala Convegni ex Chiesa Sanctae Mariae de Spelonche di Sperlonga, i suddetti ricercatori relazioneranno sui risultati del loro viaggio di studio nella conferenza “Galapagos 2 – Nel mondo così com’era”. La spedizione ha avuto l’obiettivo di studiare le creature straordinarie che vivono laggiù, tra cui alcune endemiche delle Galàpagos, come le iguana marine, i granchi rossi delle nere scogliere di lava e, sorpresa tra le sorprese, i pinguini della specie Spheniscus mendiculus, migrati dai ghiacci eterni dell’Antartide sino alle acque equatoriali delle Galàpagos grazie alla corrente fredda del Perù.

E ancora: i leoni marini dell’isola Isabela, le testuggini giganti, uccelli acquatici di mille specie e, sotto la superficie dell’Oceano Pacifico, i più grandi squali martello del mondo. Il 27 aprile prossimo, a Sperlonga, durante la conferenza, verranno mostrate le immagini fotografiche e un video di questa straordinaria biodiversità, mentre il Professor Madonna, biologo marino, spiegherà i segreti del DNA alla base dell’evoluzione delle specie. Sarà proiettato il video realizzato e curato dall’architetto Valerio, dal titolo “Dove tutto cominciò”. Seguirà l’intervento del professor Madonna “L’evoluzione delle specie: una magia del DNA”. Concluderà la serata l’architetto Andrea Di Biase, moderatore. L’appuntamento, dunque, è a Sperlonga, venerdì 27 aprile, presso la Sala Convegni ex Chiesa Sanctae Mariae de Spelonche, alle ore 17.

Comments are closed.

H24@SocialStream