Pallavolo, Serie B1: Giovolley batte Fiamma e torna seconda

Pallavolo, Serie B1: Giovolley batte Fiamma e torna seconda

Vola la Giovolley che torna ad essere seconda e a due giornate dal termine della stagione regolare vede i playoff da una posizione privilegiata. Infatti con la sconfitta di Altino a Ostia contro Volley Group e il successo su Fiamma Torrese ecco il ritorno in seconda piazza. Un 3-0 netto, limpido. Riscatto e tre punti. La Giovolley batte la squadra campana e ipoteca i playoff per il secondo anno consecutivo. Infatti quando mancano due giornate al termine della stagione regolare alla squadra di Tonino Federici basterà conquistare un punto per gli spareggi promozione. Considerando l’ultima giornata con Pedara è cosa fatta. Arrivare in seconda posizione cambia il fattore campo agli stessi playoff. Dunque ci sarà da lottare fino alla fine, ma questa Aprilia è sicuramente protagonista in questa stagione.

Tornando al match contro Fiamma Torrese partenza lanciata della Giovolley che vola subito sull’8-4, Fiamma fatica a trovare la quadratura e il gioco, Aprilia gioca bene in fase break e cambiopalla, così allunga la falcata sul 17-10. Poi controlla il gioco e chiude sul 25-17. stessa storia anche nel secondo set con la Giovolley che gioca in maniera sciolta e concreta (12-5). Dall’altra parte poca resistenza, Fiamma Torrese molto scarica in attacco. Giovolley rullo compressore e allunga sul 18-10. Così fino alla fine, Giovolley raddoppia sul 25-13. Nel terzo prova a rientrare Fiamma, brava a crederci (8-8). La partita entra nel vivo, ma la Giovolley è brava e caparbia su ogni pallone, sfrutta ogni errore avversario (17-14), poi amministra e chiude sul 25-17.

Le parole di Tonino Federici: “Abbiamo avuto un piccolo calo di zuccheri nel terzo set, le ragazze sono un po’ stanche, anche con questo caldo è normale che il ritmo sia più basso. Abbiamo poi ripreso la marcia, è entrata Peluso che ha dato un po’ di sprint finale, gli faccio i complimenti, come al mio secondo Andrea Mafrici per la preparazione atletica e delle gare”. Il pensiero dello stesso Mafrici: “Fiamma Torrese se avesse avuto la Angelelli, cui faccio gli auguri, avrebbe giocato in maniera diversa, non era una partita affatto facile, ma si è tutto semplificato con la sua esclusione. A questo punto del campionato serve il cinismo, se stiamo al secondo posto non è un caso. Ci siamo meritati questa posizione. Questi tre punti ci danno la possibilità di rifiatare per arrivare più concentrati ai playoff, le ragazze iniziano a sentire la fatica”.

Comments are closed.

H24@SocialStream