L’addio dei ragazzi della “Palinuro” a “Raffo Baffo”

L’addio dei ragazzi della “Palinuro” a “Raffo Baffo”

Un’amicizia nata in mezzo al mare e che supera il tempo, le distanze e la cattiva sorte. E’ quello che è accaduto a due ragazzi di Cisterna che hanno colto l’opportunità offerta ogni anno dal locale gruppo ANMI (Associazione Nazionale Marinai d’Italia) presieduto da Benedetto Pizzoli, vale a dire uno stages di imbarco sulle navi Scuola “Vespucci” e “Palinuro” nel periodo estivo.
E’ così che Alessandro Capasso e Alessandro Pontesilli hanno conosciuto altri 28 ragazzi provenienti da tutta Italia e vissuto 15 intensi giorni di esperienza di mare sulla “Palinuro”: dal rassetto e pulizia della nave, alla guardia in plancia e timoneria, alla vedetta. Compiti da vero marinaio, disciplina militare, sacrifici e disagi che formano la personalità di un sedicenne e che possono far nascere legami di amicizia che proseguono anche una volta scesi dalla nave scuola.

Messaggi e foto sui social, telefonate e se possibile qualche raduno per ricordare con il sorriso quell’esperienza ma anche far sentire la propria vicinanza e sostenersi nei momenti tristi. Come è accaduto lo scorso 15 aprile quando in un incidente stradale a Nocera Superiore ha perso la vita il 17enne Raffaele Rossi di Sant’Egidio.

I “ragazzi della Palinuro”, appresa con sgomento la notizia, l’hanno fatta rimbalzare per tutta Italia e deciso in breve di rendere omaggio di un cuscino di fiori e una lettera per salutare Raffaele durante la cerimonia funebre. “Quel sorriso che avevi sempre stampato sulla faccia non si spiega a parole – si legge nella lettera di commiato – . Sappiamo solo che in quelle due settimane dove tutti eravamo perfetti sconosciuti, tu, o in un modo o in un altro, sei riuscito a spiccare tra battute e facce da pagliaccio che solo tu sapevi fare. Raffo Baffo ti chiamavamo, che quando era il momento di fare il turno di guardia eri sempre l’ultimo a scendere dalla tua amata amaca, tu che prendevi sempre qualche pacco di biscotti in più per conservarlo nell’armadietto e tirarlo fuori durante il turno. E poi abbiamo i sorrisi e quanti ce ne hai fatti fare con i tuoi modi e le battute. Noi vogliamo ricordati così: un ragazzo SPECIALE! Ciao Raffo Baffo sempre nei nostri cuori!”

Il prossimo 30 aprile scadrà il termine per candidarsi allo stages nelle navi scuola in programma per questa estate. Occorre aver compiuto i 16 anni di età, un buon rendimento scolastico e amare il mare.

Comments are closed.