Fondi, impianti di mitilicoltura stoppati dal Tar: “Questione non chiusa”

L'intervento dell'associazione Fare Verde dopo la pronuncia dei giudici amministrativi

Fondi, impianti di mitilicoltura stoppati dal Tar: “Questione non chiusa”

La decisione del Tar di annullare la concessione per attività di mitilicoltura davanti le spiagge di Fondi è arrivata nel pomeriggio di ieri. Una notizia sicuramente positiva che forse in pochi si aspettavano. Fare Verde esprime enorme soddisfazione e gioia per questo passo importante.

Ci congratuliamo con l’ufficio legale del Comune che ha seguito la vicenda. Metaforicamente parlando è come se la città avesse rimontato un risultato negativo dopo il primo tempo di una gara di calcio. Perdevamo 1 a 0. Ora vinciamo 2 a 1. Ma la partita non è finita. Guai a pensare che la questione sia definitivamente chiusa. Enti locali ed associazioni hanno il dovere di tenere alta la guardia. Pretendendo quel rispetto che, istituzionalmente parlando, è venuto a mancare. La Regione Lazio deve delle scuse alla comunità fondana.

La nostra associazione ambientalista è più volte intervenuta a tal riguardo. Ed in questo momento vogliamo ringraziare tutti coloro che si sono spesi in questa battaglia di libertà e civiltà. In particolare i tantissimi cittadini che nel pomeriggio dello scorso 6 settembre affollarono la spiaggia di Capratica per un sit-in di protesta”.

Il flashmob anti-cozze firmato Fare Verde, nei mesi scorsi

Comments are closed.