Castelforte, continua il botta e risposta tra il sindaco Cardillo e l’ex primo cittadino Forte

Castelforte, continua il botta e risposta tra il sindaco Cardillo e l’ex primo cittadino Forte

Per l’ennesima volta, mio malgrado, sono costretto a difendermi dagli attacchi gratuiti che l’ormai ex Sindaco Forte, con eccessiva frequenza, muove nei miei confronti e dell’intera maggioranza. Non ho necessità di interrogarmi sul reale motivo di tali critiche che poco hanno a che vedere con la dialettica politica ma, probabilmente, l’ex Sindaco non si capacita ancora di come non sia riuscito a trovare i candidati necessari a comporre una lista e a partecipare alla passata competizione elettorale.

Giancarlo Cardillo, sindaco di Castelforte

Appare probabile, ma sicuramente non condivisibile, ritenere che il motivo di tanto astio derivi dal fatto che i cittadini di Castelforte, legittimamente, hanno scelto il sottoscritto quale Sindaco.

La faziosità delle affermazioni dell’ex Sindaco emergono anche dal mal riuscito tentativo di modificare gli eventi del passato.

Fa parte della storia politica Castelfortese la sfiducia che, nel non troppo lontano 2011, l’allora consigliere Cardillo non ha votato nei confronti della Amministrazione Forte bis. Raro esempio di coerenza verso i cittadini che mi avevano eletto per amministrare e non per partecipare a inutili giochi di potere. Se all’epoca Forte, infatti, continuò a governare, con risultati più che opinabili, viste le sue recenti difficoltà politiche, fu merito del sottoscritto. Non capisco perché avrei dovuto dimettermi. Forse perché, a differenza di altri, assumendomi le mie responsabilità ho onorato il mandato conferitomi? A distanza di anni, alla luce degli eventi, non posso fare altro che riconoscere l’importanza della coerenza, che nella politica così come nella vita, paga. Tant’è. L’allora Sindaco Forte, di contro, scese di nuovo in campo al fianco di coloro che tentarono senza successo, di sfiduciarlo…

Caro ex Sindaco, la storia è patrimonio di tutti e forse non sarebbe per te deleterio riflettere sulla débâcle politica che nel 2016 si è sostanziata nel tentativo fallito di partecipare alla competizione elettorale vinta dall’attuale amministrazione. Avvalersi di un consigliere comunale famoso più per i suoi costanti e frequenti cambi di casacca che per la sua produttività politica, non fa sicuramente onore a chi ha fatto il Sindaco per due mandati.

Giova ribadire che l’accordo tra l’ex Sindaco Forte e il consigliere Saltarelli, fondato su una manciata di voti in cambio di una totale sudditanza manifestatasi proprio con l’ormai famoso tradimento, è stato stretto all’insaputa del sottoscritto e soprattutto, di tutti i candidati della lista Castelforte Futura e, cosa ancor più grave, all’insaputa degli elettori. Tutti siamo stati ingannati e poi traditi dai loro accordi di potere finalizzati a condizionare l’attività amministrativa, senza tener conto dell’interesse generale. Noi non lo abbiamo consentito e appena questo inganno si è palesato ai nostri occhi, abbiamo con convinzione, interrotto il rapporto con quel gruppo.

Infine ho notato che Forte sostiene che io non abbia più la maggioranza: a me non risulta, ma non sarò certo io a impedire che gli eventi facciano il loro corso. Certo, data la sua attuale credibilità politica, considero tale affermazione di buon auspicio… Continueremo a impegnarci per il nostro paese, senza temere l’inesorabile volontà popolare”.

 

SEGUI LE NEWS DI H24NOTIZIE SU FACEBOOK (clicca qui)

Comments are closed.