Touchdown, aumentano gli imputati che puntano a uno sconto di pena

Touchdown, aumentano gli imputati che puntano a uno sconto di pena

Aumentano gli imputati in “Touchdown” che puntano a essere giudicati con riti alternativi e ad incassare così uno sconto sulla pena. Dopo la fissazione del processo per il presunto giro di malaffare messo in piedi tra il Comune di Cisterna, quello di Anzio e la Provincia di Latina, l’ex consigliere comunale Gianni Giarola ha patteggiato e a chiedere il patteggiamento sono stati ora anche gli imprenditori Raffaele Del Prete e Rinaldo Donnini, ma il pubblico ministero ha dato parere favorevole solo per il primo.

L’imprenditore Guglielmo Sbandi ha invece chiesto un processo con rito abbreviato, che in caso di condanna consente lo sconto di un terzo della pena. E su un rito alternativo appare orientato anche il funzionario provinciale Amerigo Iacovacci, che sta collaborando con gli inquirenti parlando di una serie di illeciti che coinvolgono lui e non solo, sia durante la presidenza di Eleonora Della Penna che in precedenza.

Comments are closed.