Tenta di entrare in un condominio, baby ladro bloccato: denunciato, finisce in comunità

Tenta di entrare in un condominio, baby ladro bloccato: denunciato, finisce in comunità

Nella pomeriggio di oggi, intorno alle 17, personale della squadra Volante di Latina è intervenuto in via Emilia, da dove era giunta una segnalazione alla centrale operativa 113.

L’interlocutore riferiva che un giovane di etnia rom, munito di un grosso giravite, dopo aver suonato al citofono del condominio, aveva chiesto di poter entrare in quanto si doveva incontrare con tale “Diego”. Insospettito dallo strano atteggiamento e notato che il giovane teneva in mano il giravite, proprio del tipo di quelli solitamente adoperati per scardinare i portoni d’ingresso, gli apriva il cancello e contestualmente chiedeva l’intervento della polizia.

Una Volante, immediatamente inviata sul posto, prendeva dunque contatti con il richiedente e, ricevuta una sommaria descrizione del ragazzo, dopo una breve ricerca, lo individuava mentre stava tentando la fuga, in quanto avvedutosi, nel frattempo, della presenza degli agenti.

Il nomade, G.E., classe 2002, nonostante fosse stato individuato, proseguiva nel vano tentativo di fuga e solo l’immediato intervento dei due poliziotti, che riuscivano ad afferrarlo mentre stava provando a scavalcare la ringhiera che delimita lo spazio condominiale, rendeva vano qualsiasi ulteriore suo sforzo. Un rapido controllo alla persona e nei luoghi circostanti, ha permesso di recuperare il grosso cacciavite di cui si era munito l’adolescente e che aveva opportunamente celato dietro un angolo del muro.

Grazie al sospetto del residente che richiedeva l’intervento della polizia, si è impedito che il giovane potesse proseguire nel suo intento. “Avrebbe sicuramente provato a forzare qualche portone o finestra per poter accedere all’interno di un appartamento e fare rapida razzia di quanto di suo interesse”, dicono dalla Questura.

Il minorenne, già con precedenti di polizia specifici, è stato deferito all’autorità giudiziaria competente per detenzione e porto di oggetti atti ad offendere, e successivamente veniva affidato ad una comunità per minori.

Comments are closed.

H24@SocialStream