“Salvate il Pastificio Paone”. Futuro in bilico, l’appello dei cittadini – VIDEO

“Salvate il Pastificio Paone”. Futuro in bilico, l’appello dei cittadini – VIDEO

Le lancette continuano a scandire un conto alla rovescia che potrà dire tanto, tantissimo sul futuro di un’azienda gloriosa e della sua moltitudine di dipendenti. Per il prossimo 5 aprile è attesa la pronuncia del Tribunale del Riesame di Latina sulla restistuzione al Pastificio Paone della sua storica sede di piazza Risorgimento, nel cuore di Formia.

L’ex pastificio Paone

Una sede sottratta alla disponibilità dell’azienda da quasi sette anni, al culmine di un terremoto legato ad autorizzazioni e sequestri sullo sfondo della riconversione dell’ex opificio in centro commerciale. Circostanze che hanno progressivamente portato il Pastificio Paone, l’azienda più antica della provincia di Latina, fondata nel lontano 1878, sull’orlo del baratro: la prossima decisione del Tribunale sarà fondamentale per il futuro. Per le sorti di uno dei simboli della città, e della stessa imprenditoria italiana, che da mesi, a dispetto della situazione, sta peraltro trovando nuovo sbocchi imprenditoriali sui mercati esteri. Ma non solo: in ballo c’è il domani delle maestranze. Quaranta, i posti di lavoro messi seriamente a rischio. Senza contare l’indotto. Un problema economico e sociale su vasta scala dietro l’angolo, in caso di mancata restituzione dell’immobile “in naftalina”.

Proprio per questo, nelle scorse settimane, h24notizie aveva richiesto ai vertici aziendali una videointervista. Un modo per stare vicini al territorio seguendo dall’interno una spinosa questione di stretta attualità, passandone in rassegna i diversi aspetti, da quelli più recenti a quelli più distanti nel tempo. E quindi un modo per perorare le istanze e la lotta tanto degli stessi vertici aziendali, quanto delle tante di famiglie loro malgrado investite dal caso. La nostra richiesta, alla fine, è stata ignorata.

Cogliamo però l’occasione di dare, per quanto possibile, il nostro apporto contribuendo alla diffusione di un’altro video. Quello, diffuso via social, con cui diversi cittadini formiani spiegano i termini della questione, parlano dello spauracchio-fallimento. E, in una rapida sequela di passaggi, rivolgono all’unisono al tribunale del capoluogo, il “loro” tribunale, un accorato appello. Che è quello di tutti: “Salvate il Pastificio Paone”.

A PAGINA 2 – IL VIDEO-APPELLO DEI CITTADINI

Pagina: 1 2

Comments are closed.