Latina, ancora attese per i residenti del “Colosseo”

Latina, ancora attese per i residenti del “Colosseo”

Dovranno avere ancora pazienza i residenti del “Colosseo”, la grande struttura residenziale di viale Le Corbusier presa di mira da occupanti abusivi che ormai fanno parte in maniera praticamente effettiva del quartiere a seguito dell’occupazione di immobili adibiti ad uffici di proprietà dell’Inps presenti nella struttura. Tre mesi fa era arrivata la promessa, da parte della vice-sindaca e assessora alla legalità Paola Briganti che aveva annunciato un tavolo tra Comune, Inps e Prefettura. Tavolo che non si è mai aperto.

Ieri pomeriggio, l’assessora Briganti ha giustificato questo ritardo con il recente insediamento del Prefetto Maria Rosa trio, che in realtà si era presentata a fine novembre. Ma presa per buona questa giustificazione, l’assessora ha assicurato che anche da parte dei proprietari degli immobili occupati (l’Inps) c’è “grande sensibilità al tema”. Il dubbio che ciò stia avvenendo, sorprendentemente, arriva proprio dalla maggioranza e dal consigliere Salvatore Antoci che si veste da oppositore per chiedere perentoriamente che l’ente si prenda le proprie responsabilità in merito a questo caso e lo faccia con maggiore celerità di quanto non abbia fatto fino a questo momento. Durante la seduta di commissione di ieri poi, c’è stato anche qualche momento di tensione proprio tra il consigliere Antoci e il comandate dei vigili urbani Francesco Passaretti, tensioni che poi, sono state chiarite nel post commissione.Per i residenti del “Colosseo” invece, il chiarimento appare ancora lontano

Comments are closed.

H24@SocialStream