Guerra tra benzinai, “bacchettate” al Comune per aver ignorato una diffida

Guerra tra benzinai, “bacchettate” al Comune per aver ignorato una diffida

“Bacchettate” al Comune di Spigno Saturnia in una guerra tra benzinai. Il Tar di Latina, accogliendo il ricorso del gestore di un’area di servizio Eni di Ausonia, sita al chilometro 20+450 della strada regionale 630, ha ordinato all’ente locale pontino di pronunciarsi entro trenta giorni sulla diffida fatta il 19 luglio scorso dall’imprenditore, con cui quest’ultimo ha chiesto al Comune di vietare la vendita di carburante GPL per autotrazione e Metano per autotrazione nell’impianto New Energy di Spigno, sito al chilometro 23+300 sempre della regionale 630.

Il ricorrente ha sostenuto che l’impianto New Energy è autorizzato solo a vendere benzine e gasolio e che senza autorizzazione ha installato le colonnine per GPL e Metano.

Se il Comune, entro un mese, non concluderà il procedimento interverrà un dirigente regionale nella veste di commissario ad acta.

L’ente locale intanto è stato condannato sempre dal Tar a pagare 2.500 euro di spese.

Comments are closed.