“Estorsione ai dipendenti”: torna libero imprenditore di Fondi. Dai domiciliari all’obbligo di firma

“Estorsione ai dipendenti”: torna libero imprenditore di Fondi. Dai domiciliari all’obbligo di firma

Dai domiciliari all’obbligo di firma presso la Stazione dei Carabinieri. E’ quanto stabilito dalla sezione penale del Tribunale di Latina che ha accolto l’istanza formulata nell’interesse dell’imprenditore 62enne di Fondi, Gianfranco Riccardi posto agli arresti domiciliari con ordinanza del Gip del 24 luglio 2017 per “estorsione nei confronti dei propri dipendenti” (artt 61 n. 11 e 629 c.p.)

“Rilevato che l’istanza si fonda sull’attenuazione del quadro indiziario; visto il parere favorevole del Pm; considerato che le istanze cautelare si sono affievolite, in ragione del decorso del tempo, del comportamento dell’imputato e dello stato dibattimentale” la misura cautelare degli arresti domiciliari è stata sostituita con l’obbligo di firma.

Comments are closed.

H24@SocialStream