Carenza idrica in provincia di Latina: tavolo di monitoraggio in Prefettura

Carenza idrica in provincia di Latina: tavolo di monitoraggio in Prefettura

“Nel pomeriggio del 20 marzo u.s.  si è tenuta in Prefettura, presieduta dal Prefetto Maria Rosa Trio, una riunione del Tavolo di monitoraggio degli interventi programmati per la soluzione della problematica della carenza idrica sul territorio provinciale.

All’incontro hanno preso parte i rappresentanti del Distretto idrografico Appennino Centrale e del Distretto Idrografico Appennino Meridionale, della Regione Lazio, della Regione Campania, l’amministratore delegato e il responsabile degli interventi infrastrutturali di Acqualatina, la Provincia di Latina, il Commissario straordinario del Comune di Formia, i Sindaci dei Comuni di Gaeta, Minturno, Spigno Saturnia, Maenza, Roccasecca dei Volsci, SS. Cosma e Damiano, Prossedi, e i rappresentanti dei Comuni di Roccagorga, Castelforte e Priverno.

Obiettivo dell’incontro è stato quello di fare il punto della situazione sugli interventi realizzati, anche in vista della prossima stagione estiva. Al riguardo, i responsabili di Acqualatina hanno confermato che i tre interventi programmati per recuperare il deficit idrico nel sud pontino, sono tutti in fase di realizzazione.

In particolare, per quanto riguarda l’intervento “Campo pozzi” dei 25 Ponti a Formia, sono in corso i lavori per procedere alle perforazioni per l’attivazione del secondo pozzo entro l’estate del 2018. Per quanto concerne il collegamento dell’acquedotto campano da Cellole a Minturno, l’inizio dei lavori è previsto per Aprile 2018. Sul piano del recupero delle dispersioni di rete, per Castelforte, Spigno Saturnia e SS. Cosma e Damiano, i lavori sono in corso di completamento e sono in fase di realizzazione quelli nei comuni di Formia e Gaeta.

A breve verranno avviati su Minturno, dove sono in corso i rilievi per  individuare le condotte sulle quali agire prioritariamente e, quindi, procedere ad informare la cittadinanza alla stregua di quanto già fatto per gli altri comuni. Dall’insieme delle attività di recupero dispersioni rete nel Sud Pontino, Acqualatina prevede un recupero di circa 40 lis entro l’estate 2018.

Per quanto concerne l’altra area della provincia dove, nella scorsa stagione, si sono registrate particolari criticità, gli interventi programmati, volti alla risoluzione della problematica, riguardano l’attivazione di nuovi pozzi, in corso di realizzazione e che sarà completata in parte entro l’estate, la realizzazione di nuove condotte adduttrici e il risanamento di circa 3 km di condotta Sardellane – Mazzocchio.

Al termine dell’incontro, è stato concordato, su proposta del Prefetto, di convocare un prossimo incontro per la prima decade di maggio per un’ulteriore monitoraggio della situazione”.

Comments are closed.