Ab Latina, al via la seconda fase del campionato di Promozione

Ab Latina, al via la seconda fase del campionato di Promozione

La Federbasket ha diramato il girone della poule seconda fase del campionato di Promozione. L’Associazione Basket Latina 1968 giocherà con Castelli Romani, Ariccia, San Nilo Grottaferrata, Sermoneta, Cisterna, con confronti di sola andata. Le prime tre classificate accederanno ai play off. Il presidente Paolo Iannuccelli è fiducioso in vista della imminente stagione decisiva per il salto in serie D che si preannuncia molto impegnativa. L’Associazione Basket Latina 1968 ha portato da tempo nel capoluogo pontino una ambiziosa realtà che disputa il difficile campionato regionale di Promozione.

La società è attiva anche nel settore giovanile. Il numero uno nerazzurro, dopo le felicissime esperienze alla guida di Virtus Latina e Basket Ponza con sette promozioni consecutive, è tornato con passione al vecchio amore in zona pontina. Il coach della prima squadra è Roberto Monteriù, affiancato dal vice Mirko Calicchia, dal preparatore atletico Fabrizio Marigo, da Giancarlo De Angelis, dirigente accompagnatore. L’obiettivo è ovviamente quello di continuare a ben figurare nel torneo di Promozione. Ampliando ulteriormente il minibasket, grazie a istruttori competenti e preparati, selezionati con scrupolo.

Nel 2018 cade il cinquantesimo anniversario dalla fondazione della storica Ab Latina, uno dei più interessanti fenomeni di aggregazione sociale in città – studiato anche da sociologi – e il sodalizio pontino, dai colori sociali neroazzurri, ha l’obiettivo di festeggiare questo anniversario, organizzando tutta una serie di eventi e manifestazioni. Ora, però, c’è da pensare al presente e alla prossima fase del campionato di Promozione che comincerà l’8 aprile. Un torneo complicato, quello di Promozione, nel quale il quintetto di coach Monteriù ha già dimostrato nella stagione regolare da poco conclusa di essere attrezzato per primeggiare. Come è proprio della meravigliosa Ab Latina, che ha raggiunto in pochissimi anni, nel 1975, la Serie B con tutti giocatori locali, unico esempio in Italia negli anni del boom della pallacanestro, quando la popolarità di questo sport era seconda solamente al calcio. Latina primeggiava in tutta Italia, grazie a una splendida scuola cestistica che ha condotto ragazze e ragazzi nella massima serie e nelle nazionali azzurre.

Comments are closed.