Volley Terracina spietata: non ha lasciato scampo alla Giro Volley Roma

Volley Terracina spietata: non ha lasciato scampo alla Giro Volley Roma

CAMPIONATO REGIONALE DI PALLAVOLO – SERIE C – GIRONE B – 8° GIORNATA – PARTITA DEL 03/12/2017

PULIAMO SRL GIRO VOLLEY – VOLLEY TERRACINA = 0 – 3 (23-25; 12-25; 15-25)

GIRO VOLLEY: Aliffi 4, Cocieanga 1, Di Ciommo 4, Gentili 6, Occulto 10, Piccone 2, Sorace 2, Zambelloni 6, Kilani (L). n.e. Cantarini, Castriota, D’Amato1° all. Trolli, 2° Santini.

VOLLEY TERRACINA: De Bellis 9, D’Angelo 1, Scorsini 1, Pizzuti 7, Tigli 2, Mancini 14, Carrisi 10, Pisacane (L1), Vavoli (L2). n.e. Mariani, Olleia. 1° all. Pesce, 2° all. Trillò.

Arbitri: Fiorilla, Zegovin.

Giro Volley: Bv 4, Bs 15, M 3

Terracina: Bv 10, Bs 7, M 6

Torna al successo la Volley Terracina e lo fa in modo davvero autoritario sul campo della Puliamo Giro Volley Roma, vincendo il match con un secco 3-0 che fa ripartire il cammino in classifica delle giovani ragazze terracinesi, portando nuova linfa dopo la sconfitta di Tivoli.

Un 3-0 conquistato con determinazione, lasciando davvero poco alla squadra di casa, un match che ha visto nel suo andamento la squadra di Mr Pesce comandare a lungo le operazioni del gioco, imponendo il proprio ritmo e non permettendo alla squadra romana di tirare fuori la testa per poterla impensierire.

Bella davvero la prestazione di tutte le ragazze che sono scese in campo, concentrate e tutte rigorosamente attente a seguire le indicazioni impartite dal proprio allenatore.

Come spesso accade, il primo set è quello più giocato e combattuto, con equilibri spesso livellati, ed infatti la cosa accade anche in questo match. La Volley Terracina subito avanti 5-3 ma negli scambi successivi Giro Volley capovolge la situazione e porta il vantaggio dalla sua, 10-9. Subita la botta momentanea, la Volley Terracina rialza la testa e tira fuori subito le unghie, opera un parziale di 6-2 e si porta prepotentemente in vantaggio 15-12. Gli ultimi punti conquistati danno morale alle ragazze di Mr Pesce che negli scambi successivi giocano con più tranquillità e ordine, allungando ancora e lasciando le avversarie a debita distanza, 20-12 a loro vantaggio, creandosi così le basi per la conquista del set cosa che avviene sul 25-23, dopo una bella rimonta della squadra romana.

Nel set successivo, la Giro Volley parte meglio, 5-3, ma è l’unico bagliore delle romane in questo parziale, infatti poco dopo la Volley Terracina ingrana la quarta e vola via, prima recuperando lo svantaggio, con un parziale shock di 7 a 1 che stordisce le ragazze della Giro Volley e porta le biancocelesti sul 10-6, poi continuando su questo trend, piazzano un ulteriore parziale di 5 a 0 allungando ancora la forbice con le avversarie ed arrivando sul 15-6. Il divario inizia ad essere davvero importante e probabilmente non recuperabile, infatti così è, Terracina allunga ancora 20-9, coach Pesce da spazio anche ad altre forze fresche dalla panchina e nella più totale tranquillità, la Volley Terracina va a chiudere sul 25-12 portandosi sul 2-0.

La squadra tirrenica sembra davvero padrona del campo, la Giro Volley da la sensazione di non poter impensierire molto le biancocelesti, ed il terzo set inizia nuovamente sotto il segno della squadra ospite che, senza avere una pausa, continua a martellare la difesa e la ricezione delle romane, andando subito a condurre 5-3, e allungare poi sul 10-5. Il coach romano Trolli non riesce a cambiare le cose in campo, le sue ragazze subiscono ancora i contrattacchi della Volley Terracina e non riescono a rimanere attaccate alle avversarie che vanno sul 15-8, calcando le orme del set precedente per andare a conquistare un altro importante set e il match. Le biancocelesti continuano a giocare sempre con ordine, la ricezione viaggia su buoni livelli permettendo alla regista D’Angelo di liberare con precisione le proprie attaccanti che continuano a buttare palloni a terra e condurre le compagne sul 20-11. Nuovamente il divario accumulato permette di viaggiare quasi sul velluto e, per scongiurare come in precedenza possibili rimonte, la concentrazione rimane alta e consente alle giovani “tigrotte” di rimanere sul pezzo e chiudere nuovamente a proprio favore il set, 25-15 che di fatto mette la parola fine al match.

Comments are closed.

H24@SocialStream
[ff id="1"]
[ff id="2"]