Crisi idrica nel Sud Pontino, l’appello: “Che i sindaci facciano i sindaci”

Crisi idrica nel Sud Pontino, l’appello: “Che i sindaci facciano i sindaci”

“Che i sindaci facciano i sindaci”. E’ l’appello di Paola Villa, esponente della civica formiana “Un’Altra Città” che sulla crisi idrica bussa ai sindaci del Sud pontino, dal sindaco di Formia Sandro Bartolomeo a quello di Gaeta Cosmo Mitrano, passando per gli omologhi di Minturno, Gerardo Stefanelli, Castelforte, Giancarlo Cardillo, e Santi Cosma e Damiano, Franco Taddeo.

Paola Villa, leader di “Un’Altra Città”

Unitevi nella richiesta inoltrata dal sindaco di Spigno, siete voi nella conferenza che stabilite tariffe, aumenti e riduzioni in bolletta, date un segnale concreto a tutti i cittadini che hanno subìto, affrontato, patito questa crisi idrica, ancora in atto.

Sarà occasione nella stessa conferenza dei sindaci di richiedere per iscritto chiarimenti e decisione definitiva da parte della Segreteria Tecnico Operativa in merito al totale parere contrario della ubicazione dei dissalatori nel Comune di Formia presso il Molo Vespucci. Noi cittadini del Sud pontino vogliamo sapere quale sarà la decisione di tale conferenza, chi sono i sindaci presenti e chi gli assenti, tutti i presenti cosa hanno proposto e votato”.

Comments are closed.

H24@SocialStream
[ff id="1"]
[ff id="2"]