Itri, nascono i Comitati di quartiere

Itri, nascono i Comitati di quartiere

“Un altro impegno assunto con la gente al momento della discesa in campo della squadra che ha appoggiato l’elezione a sindaco di Antonio Fargiorgio è stato raggiunto. La nascita dei Comitati di Quartiere è una realtà ormai operativa”.

Ad annunciarlo è Mattia Punzo, delegato comunale allo specifico settore, alla vigilia del primo incontro fissato dall’amministrazione comunale con gli abitanti del paese.

Mattia Punzo

“Abbiamo programmato, per ora, tre incontri di presentazione con gli Itrani, suddivisi in dieci quartieri. Il primo di questi confronti avrà luogo sabato 16 settembre e si svolgerà presso la corte comunale, con inizio alle ore 18.30.

L’appuntamento comunitario riguarderà gli abitanti dei rioni ‘Piazza – Cavone’, ‘Straccio’ e ‘Sant’Angelo’. Sette giorni dopo, presso il Museo del Brigantaggio ci si confronterà con coloro che vivono nelle zone della ‘Madonna delle Grazie’, del ‘Campo Sportivo – Posaturo’, ‘Lago – Torretta’, sempre alle ore 18,30.

Per sabato 30 settembre in Largo dei Campi, alla solita ora, saranno i residenti dei quartieri ‘San Gennaro’, ‘Repubblica’, ‘Conceria – Madonnella’, ‘Campiglioni – Giovenco’ a interfacciarsi con gli amministratori per essere ancora una volta loro, i cittadini, a essere informati sulla rivoluzione rappresentata dal coinvolgimento interattivo dei cittadini nelle scelte del paese.

In questi incontri – specifica Punzo – i partecipanti saranno informati sull’essenza di queste forme di aggregazione e sulle loro finalità. Si illustreranno la loro composizione, l’iter procedurale che ne connota la nascita, le finalità da raggiungere, il funzionamento e una serie di altri elementi e procedure che ne supporteranno il migliore operato.

Voglio subito sgombrare il terreno dalla preoccupazione che l’appartenenza domiciliare a uno dei quartieri non preclude la partecipazione all’assemblea relativa ad altra zona sia se l’interessato è impossibilitato a partecipare ai lavori relativi al suo rione nella data prefissata, sia se l’interesse per problematiche che si sviluppano in riferimenti spaziali diversi dal proprio porta la persona a inserirsi nel percorso propositivo che viene attuato in altre assemblee partecipative. E, senza volermi dilungare sullo specifico regolamento che ne disciplina la composizione e il funzionamento, suggerisco, come fonte documentativa in proposito, il sito comunale dove ogni cittadino potrà trovare tutte le informazioni. In conclusione – sottolinea Punzo – con l’istituzione dei Comitati di Quartiere, l’amministrazione comunale, intende facilitare la comunicazione tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione, dar voce alle esigenze e alle iniziative di chi vive il quartiere, così da avvicinare la Politica alle persone e ai loro bisogni.”

 

Comments are closed.

H24@SocialStream
[ff id="1"]
[ff id="2"]