Arresti, denunce e controlli a tappeto: il bilancio dell’operazione “Estate sicura”

Arresti, denunce e controlli a tappeto: il bilancio dell’operazione “Estate sicura”

Durante la settimana  che si sta per concludere, è proseguita la sistematica attività di prevenzione e di contrasto alla criminalità condotta dalla polizia di stato, sia nella quotidiana azione di controllo del territorio ad ampio raggio, svolta dalla squadra volante, sia nell’ambito del progetto “Estate sicura”.

Sono stati svolti articolati  servizi straordinari di controllo del territorio che hanno interessato l’intero territorio provinciale e capillarmente le zone a sud del capoluogo pontino, ritenute più critiche anche per l’elevata incidenza di turisti.

Le operazioni sono state condotte con la partecipazione del Reparto Prevenzione Crimine Lazio di Roma, di unità cinofile antidroga ed antisabotaggio, nonché della Polizia Stradale.

I servizi in questione, sul fronte dell’attività di contrasto al crimine diffuso hanno consentito di trarre in arresto le seguenti persone:

Rega Ercole, nato il 10.1.1968 a Fondi, tratto in arresto da personale del Commissariato di Fondi perché trovato in possesso di gr. 19.86 di cannabinoidi – gr. 6.55 – di cocaina gr. 3.30 di eroina;

Corjin Francesco, nato il 10.10.1998 ad Aprilia, tratto in arresto dalle volanti di Latina, coordinate dal sostituto commissario Giovanni Scifoni, perché colpito da mandato di arresto europeo emesso dalle autorità della Romania per reati contro la persona, dovendo lo stesso espiare la pena residua di anni 9 e mesi 6 di reclusione;

Ottaiano Mario, nato il 4.12.1987 a Napoli, tratto in arresto dalle volanti di Latina per la violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di P.S. di cui all’art.75 del D. Lgs.159/2011;

Myftiu Renato, nato il 2.7.1997 a Siena, tratto in arresto dal Commissariato di Terracina per tentata rapina impropria.

Nell’ambito della stessa operazione, inoltre, 4 persone sono state deferite in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato, 2 cittadini indiani per violazione della normativa sugli stranieri, un cittadino egiziano per false attestazioni a Pubblico Ufficiale ed infine un italiano per minacce e danneggiamento.

Sono stati sottoposti a minuziosi accertamenti 7 esercizi commerciali e per uno di questi è scattata una pesante sanzione amministrativa per violazioni alla prescritta licenza di polizia.

E’ stata  verificata l’osservanza delle prescrizioni di legge da parte di 250  persone sottoposte ad arresti domiciliari o a sorveglianza speciale di P.S..

Sono stati effettuati, complessivamente:

·         60 posti di controllo;

·         486 veicoli sono stati controllati;

·         99 sono state le multe per contravvenzioni al Codice della Strada;

·         7 veicoli sono stati posti sotto sequestro;

·         6 patenti di guida rititate;

·         849 persone identificate.

Comments are closed.

H24@SocialStream
[ff id="1"]
[ff id="2"]