Gattino bruciato vivo a Santi Cosma e Damiano

Gattino bruciato vivo a Santi Cosma e Damiano

E’ una vicenda assurda. Come è assurdo riuscire ad avere la freddezza di uccidere così crudelmente un gattino senza alcuna remora, senza esitazione.

Eppure a un gattino di Santi Cosma e Damiano ieri è stata riservata una morte di una malvagità che non ha pari. Il piccolo micio è stato dato alle fiamme quando ancora era in vita e nella disperazione del dolore l’animaletto deve essere scappato lasciando una scia di erba bruciata.

Inconcepibile il livello di cattiveria di coloro i quali hanno avuto la freddezza, presumibilmente, di cospargere il cucciolo di liquido infiammabile e appiccare il fuoco. Un gesto allucinante sul quale la sezione Anpana di Latina, nella persona del suo presidente Gerardo Taurino, ha deciso di vederci chiaro interessando dell’accaduto i vigili urbani affinché svolgano gli accertamenti di competenza ed eventualmente formulino una denuncia all’autorità giudiziaria competente.

Indagini che sono in corso sin da ieri, da quando il corpicino carbonizzato del gattino è stato rinvenuto dalla stessa padrona del micetto. Nella speranza di riuscire a dare un nome a colui o, forse, a coloro che con tanta crudeltà hanno bruciato vivo l’animaletto.

Comments are closed.

H24@SocialStream