Grande successo per il Premio Cisterna alla 15^ edizione

Grande successo per il Premio Cisterna alla 15^ edizione

Successo per la 15° edizione del Premio Cisterna.

L’edizione del rilancio ha ricevuto un grande consenso di pubblico che per oltre due ore ha gremito la sala consiliare dove si è tenuta nel pomeriggio di ieri la cerimonia di consegna.

Non più il clima austero di un tempo ma un vero spettacolo con musica, danza, pittura, cultura durante il quale, attraverso interviste, i premiati hanno raccontato le proprie storie, talenti, impegni e passioni.

Dopo i saluti del sindaco Eleonora Della Penna e del presidente della Commissione Carlo Castagnacci, forti momenti di emozione in sala con le proiezioni dei trailer di “Happy Goodyear e “Il posto dell’anima” in occasione del premio all’Associazione Morti Bianche e al suo promotore Augusto Campagna.

Ancora emozioni con la consegna del premio al pittore Mario Spigariol. Presenti la moglie Maria Rita e il figlio Roberto oltre all’artista Patrizio Veronese che ha illustrato le opere di Spigariol esposte in sala e nella galleria antistante l’aula consiliare. A commentare le opere del pittore anche gli studenti del Ramadù con una video intervista realizzata dalla redazione del Radioblog dell’istituto al termine di una serie di incontri sulle opere e tecniche di Spigariol.

Grande è stata la partecipazione del pubblico alle esibizioni dei Fuoricontrollo, il gruppo musicale interamente di Cisterna composto da Daniele Maggi, Francesca Russo, Manuel Ginnetti, Federica Callori (assente perché impegnata nel musical Notre Dame de Paris di Riccardo Cocciante) e la reunion con Tania Giupponi, che recentemente ha lasciato il gruppo per motivi di studio. Per loro anche una gradita sorpresa: direttamente dagli studi RAI i saluti della giornalista e conduttrice del programma “Storie vere” Eleonora Daniele.

Un tuffo nelle tradizioni con il poeta e scrittore Umberto Pichi autore, tra l’altro, del libro “Il dialetto ritrovato” e della Divina Commedia tradotta in cisternese. Molto apprezzata la colorita interpretazione dei modi di dire di un tempo da parte di Sesa Mastrilli.

Un pezzo di storia d’imprenditoria e di sport nazionale ed internazionale con il premio alla Famiglia Trapletti – Belotti. Da oltre cinquanta anni la famiglia bergamasca ha scelto Cisterna per i gloriosi marchi Chiorda, Bianchi e attualmente Bianchi Vending, legando il proprio nome anche alle epiche imprese del ciclismo italiano con le vittorie di Gimondi (Mondiale 1973 e Giro d’Italia 1976). Esposti in sala dei veri cimeli sportivi: la maglia rosa di Fausto Coppi, e la bicicletta e la maglia da campione di Felice Gimondi, il quale per l’occasione ha inviato anche un saluto telefonico.

Ha concluso la consegna dei premi il riconoscimento all’impegno della ballerina e coreografa Monica Scalese nella danza con fini sociali e religiosi, regalando al pubblico un suggestivo balletto insieme alle sue allieve.

Hanno condotto la cerimonia i giornalisti Claudia Paoletti e Mauro Nasi, mentre fanno parte della  commissione Carlo Castagnacci, Lucia Mammucari, Pier Luigi Di Cori, Pierfranco Fatati, Mauro Grimaldi, Gianni Salis.

“Insieme alle cerimonie di commemorazione dell’Esodo Cisternese svolte presso il monumento ai Caduti e nelle grotte – ha detto il sindaco – con il Premio Cisterna celebriamo l’orgoglio cisternese. La tenacia, la forza di volontà, anche la testardaggine e sicuramente la passione che noi cisternesi mettiamo in ciò che facciamo raggiungendo per questo importanti traguardi, per noi stessi e per città”.

Comments are closed.

H24@SocialStream