La Giunta di Formia affida all’Ati l’immobile di Acquatraversa confiscato alla camorra

La villa di Acquatraversa

La Giunta comunale di Formia il 15 febbraio scorso ha deliberato l’ ”affidamento in concessione della gestione dell’immobile confiscato alla camorra sito in Formia in località Acquatraversa all’Ati L’Aquilone onlus, Nuovo Orizzonte cooperativa sociale e alla cooperativa sociale Alternata Si.Lo.s onlus”.

Sette le cooperative e/o associazioni che sono state ammesse alla partecipazione, in quanto in possesso dei requisiti richiesti. Seppure le proposte progettuali sono state esaminate dalla Commissione consiliare speciale per l’affidamento dei beni confiscati alla criminalità. A ciascun progetto presentato, in base a criteri prestabiliti, la Commissione ha attribuito un punteggio formulando poi la relativa graduatoria.

Una “selezione” a seguito della quale è stata riconosciuta idonea all’assegnazione l’Associazione temporanea di imprese Aquilone onlus, Nuovo Orizzonte cooperativa sociale e cooperativa sociale Alternata Si.Lo.s onlus. Un affidamento in concessione d’uso a titolo gratuito dell’immobile confiscato alla camorra sito in località Acquatraversa Formia costituito da un fabbricato composto da due piani fuori terra e un piano interrato.

Trattandosi di provvedimento che non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economica finanziaria o sul patrimonio dell’Ente non necessità di visto di regolarità contabile e dell’attestazione della copertura finanziaria della spesa da parte del responsabile del servizio finanziario.

”affidamento in concessione della gestione dell’immobile confiscato alla camorra sito in Formia in località Acquatrasversa

Tags
Vai alla homepage di

Leggi anche

Top